Colpevole fino a prova contraria

Nel dicembre del 2013 scrissi un post, intitolato “Si sono rotti gli ulivi”, su una situazione molto preoccupante che si stava delineando nel Salento. Vi parlai del fatto che girava la notizia che moltissimi ulivi della zona Salentina stessero “inspiegabilmente” ammalandosi, disseccandosi e morendo. L’accusato era un batterio chiamato Xylella fastidiosa.

ulivi pugliesi
(Olivi pugliesi — archivio fotografico dell’Azienda Pia Serrilli)

Il problema è che gli ulivi pareva fossero stati “contaminati”, per qualche ragione inspiegabile, da questo batterio (che prima d’allora non aveva mai attaccato questo tipo di pianta), e si parlava di eradicare *centinaia di migliaia* di alberi secolari, o di irrorare tutta la zona con veleni per via aerea (!!!), nel post di cui sopra ci sono anche vari link e video da guardare per capire l’atmosfera nella quale era avvolta tutta la situazione.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito