I vantaggi dei soci :-)

I soci del pasto nudo, facendo la tessera sostengono il lavoro che stiamo facendo. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo deciso di riservare a loro l’accesso ai contenuti speciali del blog (rubriche, editoriali, articoli degli autori); le ricette invece sono accessibili a tutti.

i vantaggi dei soci

Oltre ai contenuti speciali, ogni giorno ci occupiamo di contattare nuove aziende virtuose, scelte secondo i criteri molto selettivi che ben conoscete; in questa pagina, aggiornata in tempo reale, trovate un elenco di queste realtà che abbiamo deciso di promuovere e supportare.

Ricordate sempre che è bello e conveniente acquistare online insieme ad amici, parenti o vicini; è sempre meglio far arrivare un pacco unico che più pacchetti che partono e viaggiano in momenti diversi, sia per motivi ecologici che pratici.

i vantaggi dei soci

Dalla maggior parte dei nostri produttori potete acquistare sul nostro e-commerce Ammuìna; quelli troppo piccoli o non organizzati per vendere online potete contattarli direttamente via mail o chiamandoli; ricordate che se volete usufruire degli sconti dovete specificare che siete soci del pasto nudo e allegare via mail (o inviare via fax) la tessera che avete ricevuto quando vi siete iscritti.

Agriturismo La Corte del Lupo

Della Corte del Lupo vi ho parlato qui in modo molto esauriente. Se ordinate qualcosa direttamente sul loro sito, oltre a inviargli via mail la tessera che avete ricevuto dovete scrivere sul loro sito nella sezione “codice sconto” la parola “pastonudo”.

Trovate quasi tutti i prodotti dei Lupos, scontati del 10% per i soci, qui su Ammuìna. Se abitate a Roma tenete conto che una volta al mese consegnano gratuitamente la carne dei loro vitelloni a domicilio, sulla quale avete diritto con la tessera ad uno sconto del 5%.

Potete anche soggiornare nel meraviglioso agriturismo di Corte del Lupo; anche lì, portatevi dietro la tessera e avrete uno sconto del 10% e qualche meraviglioso regalino mangereccio :-)

La Corte del Lupo
Località Pertana 43 – 06025 Nocera Umbra (Perugia)
contatti: info@cortedellupo.com, oppure +39 0742 819009 e +39 335 8725645

Ambrosiae

Questa bellissima azienda produce solo cibi crudi (rigorosamente biologici e lavorati sotto 1 42°C) come muesli a base di grano saraceno germogliato, frutta secca e superfood, barrette con la canapa, bacche di goji, spirulina, e altre cose buone e sane da mangiare e splendide da regalare.

Trovate tutti i loro ottimi prodotti, belli impacchettati in confezioni dalla grafica impeccabile (deformazione professionale!), sul loro negozio di Ammuìna, con il 5% di sconto per i soci!

Sul loro sito scrivono: “Vogliamo contribuire a migliorare le abitudini alimentari e lo stile di vita, offrendo dei prodotti che facciano davvero bene alla salute e informando in tema di salute alimentare”. E chi sono io per non aiutarli in ogni modo a raggiungere i loro obiettivi?! :-)

Ambrosiae
via Ungaretti, 21 – 63077 Monsampolo del Tronto (Ascoli Piceno)
contatti: info@ambrosiae.com, oppure +39 0735 705279

Apicoltura Spiganti

Federico Spiganti accudisce le api che producono il suo splendido miele millefiori a Montorsolo, in un antico castello della fine del 1200 del quale è custode, nei pressi di Todi. Per ottenere il miele di acacia invece fa nomadismo, cioè porta le api in gita in quel di Altopascio, a 650 metri di altezza.

Per comprare il miele di Federico (e la piccolissima produzione di propoli e polline) potete chiamarlo o scrivergli una mail e prendere appuntamento con lui direttamente al castello di Montorsolo oppure chiedergli qual’è il primo mercatino utile; di solito lo trovate ogni lunedì mattina alla scuola Cocchi di Todi, e la terza domenica del mese al mercato bio della scuola Waldorf; i soci del pasto nudo che presenteranno la tessera avranno il 5% di sconto.

Per la conduzione dei suoi alveari Federico non utilizza alcun prodotto sintetico ma solo prodotti normalmente utilizzati in regime biologico come acido ossalico e timolo; le sue api ligustiche vivono in totale simbiosi con l’ambiente naturale, immerse nel verde a molti chilometri di distanza da centri abitati.

Apicoltura Spiganti
vocabolo Montorsolo, 2 – 06059 Todi (Perugia)
contatti: info@apicolturaspiganti.it, oppure +39 338 8885821

Associazione Dama D’Erbe

Ve ne ho parlato qui e da allora ci siamo stati un sacco di volte (e stiamo cercando di affittare un tavolino fisso, eheheh). Abbiamo deciso di gemellarci in questo modo: i soci del pasto nudo si possono di associarsi a Dama d’erbe con uno sconto del 10% sulla loro tessera annuale da socio sostenitore (quindi a 27 euro invece che a 30), e lo stesso potranno fare i soci di Dama D’Erbe associandosi al pasto nudo.

Oltre ai tè e alle tisane consapevoli (scontate del 10%) che trovate qui sul loro negozio di Ammuìna, con la loro tessera potrete acquistare prodotti curativi e cosmetici consapevolissimi nella loro erboristeria con lo sconto del 20% e cibo sano e felice nel loro negozietto bio con lo sconto del 10%.

Potrete usufruire della biblioteca e del biobar, iscrivervi ai loro corsi e conferenze, avrete la priorità sulle iniziative dell’associazione, e sarete iscritti alla loro newsletter. All’iscrizione avrete una bellissima borsa di cotone con il loro logo per lo shopping e una degustazione gratuita al loro bio bar (colazione, merenda o aperitivo)

Associazione Dama D’Erbe
via delle galline bianche, 44 – 00188 Roma
contatti: info@damaderbe.com, oppure +39 06 3320298

Azienda Agricola biologica Amaltea

Alessandro e Arianna vivono in una cascina di pietra in mezzo a un bosco di castagni, betulle e querce, nel piemontese, in Alta Langa. Hanno un piccolo agriturismo (due camere, “la stanza della maestra” e “il granaio” arredate da loro con materiali riciclati) dove si può fare colazione con torte fatte in casa, yogurt e formaggi prodotti da loro, pane bio e un sacco di altre cose buone; accettano anche animali piccoli, e hanno anche il wi-fi!! Io già li amavo quando ho letto questo.

Producono formaggi (di pecora delle Langhe, di capra e di vacca) a latte crudo (e yogurt) molto ma molto interessanti, senza fermenti industriali e additivi, a caglio animale. Andate a guardarli su questa pagina e mi direte.

Sui formaggi, sul soggiorno in agriturismo, e sui laboratori che organizzano (insegnano a fare i formaggi a bambini e adulti, e lo fanno assaggiare su pane a pasta madre di Roberto Marcarino) i fortunati portatori sani di tessera del Pasto Nudo avranno il 5% di sconto, offerto da Arianna e Alessandro veramente con il cuore! <3

Siccome non dànno ormoni né altri “aiuti” ai loro animali, producono i formaggi solo in primavera, da Aprile fino all’inizio di Ottobre, tranne il Bruz, una crema di formaggio fermentato che si fa con una madre (tipo la pasta madre che sapete) e che ha un sapore molto forte e deciso (per intenditori) e lo yogurt di mucca, che trovate tutto l’anno (ma che ovviamente nella stagione calda non spediscono).

Azienda Agricola biologica Amaltea
Località Roccabertone, 81 – 12070 Mombarcaro (Cuneo)
contatti: ale.amaltea@gmail.com, oppure +39 333 2824619 o anche +39 335 1412415

Azienda Agricola biologica Floriddia

Non ditemi che non vi aspettavate di trovare tra le nostre strutture convenzionate Sonia e Rosario Floriddia, del meraviglioso Mulino Floriddia di cui vi ho parlato spesso, e che macina a pietra farine antiche fatte con i grani coltivati da loro stessi.

Potete trovare molti dei loro prodotti direttamente su Ammuìna; i fortunati in possesso della tessera del pasto nudo avranno uno sconto del 5% sula spesa.

Dai Floriddia si può anche soggiornare! Se vi fermate almeno 4 giorni nel periodo che va da ottobre alla fine di giugno, e siete in 2 o in 4 persone, con la tessera del pasto nudo avrete uno sconto del 20% sull’importo totale.

Azienda Agricola biologica Floriddia
Località Cedri – 56030 Peccioli (Pisa)
contatti: sonia.floriddia@gmail.com, oppure +39 0587 697184 e +39 338 2785192

Azienda Agricola biologica Janas

Questa bellissima azienda umbra coltiva grani antichi duri e teneri (Timilìa, Gentilrosso, Iervicella, Verna, Solìna e altri), e lo fa macinare a pietra per ottenere ottime farine, in purezza e miscelate tra loro appositamente per vari tipi di pane, per la pizza e così via; hanno anche vari formati di pasta, Senatore Cappelli e Timilìa, ceci e farina di ceci, farina grossa e fine di mais ottofile, marmellate di ortaggi adatte ai formaggi e ai bolliti, e dulcis in fundo, la birra artigianale fatta con i loro grani, che zac non vede l’ora di provare :-)

Trovate quasi tutti i loro prodotti (gli altri sono in arrivo) sul loro negozio di Ammuìna, con lo sconto, riservato ai soci, del 5% di sconto (su prezzi già ottimi).

Dulcis in fundo l’azienda ha anche una splendida trattoria (che ovviamente si rifornisce dall’orticello dell’azienda) dal nome affascinante: “La Locanda di Colle Ombroso” (menzionata anche nella Guida delle osterie d’Italia di Slow Food!). Cinque tavoli su prenotazione dove ci si può vedere, oltre che a pranzo, anche per un brunch (dovete essere minimo in 5 persone). Anche sui pasti nella locanda con la tessera del pasto nudo avrete diritto al 5% di sconto :-)

Azienda Agricola Janas
Località Colle Ombroso S.P.55 KM 4,8 – 05010 Porano (Terni)
contatti: info@locandacolleombroso.com, oppure +39 0763 616588 e +39 340 2714727

Azienda Agricola Fanelli

Di Fausto Fanelli vi ho parlato qualche anno fa, quando lo conobbi alla fiera bio di Formello. Fausto alleva maiali allo stato semibrado, a 600 metri di altezza, in mezzo ai castagni; qui trovate alcune foto delle strutture dell’azienda). Ha comuni maiali rosa, e pregiati maiali neri casertani (che sono più costosi, perché in Italia ce ne sono pochi esemplari). Se non avete mai assaggiato una fetta di prosciutto di nero casertano, beh, se potete, concedetevela almeno una volta. L’allevamento è certificato biologico da CCPB.

Per acquistare i prodotti dell’azienda dovete beccare Fausto fisicamente in uno dei tanti mercatini che frequenta (trovate l’elenco, aggiornato continuamente, su questa pagina del suo sito); i soci del pasto nudo avranno uno sconto del 10% (rispetto ai prezzi del mercato) su qualsiasi cosa acquisteranno, mostrando come al solito la tessera in tutta la sua bellezza :-)

Da Fausto potete acquistare tutto ciò che si può ricavare dal maiale, dalla carne fresca (in quantità limitata) ai salumi di ogni tipo, comprese salsicce (fresche e stagionate), prosciutto intero e a tranci, salami vari, lonzino, pancetta, guanciale, coppa di testa e via dicendo. Solo i salami contengono nitrati, quindi non sono proprio pastonudo approved, ma ce n’è una quantità veramente minima.

Azienda Agricola Fanelli
via del Porticato, 3 – 00020 Riofreddo (Roma)
contatti: info@agrifanelli.it, oppure +39 340 5858041

Azienda Agricola Innocenti

Questa azienda Sabina che si trova a 650 metri sul livello del mare produce principalmente un ottimo olio extravergine d’oliva, da cultivar autoctone come Leccino, Carboncella, Frantoio e Pendolino con una bassissima acidità (tra lo 0,1 e lo 0,2!); sul loro sito lo descrivono “morbido, fruttato leggero, con profumi di erba e sentori di mandorla”.

Barbara Innocenti, la proprietaria dell’azienda, mi ha assicurato per i soci del pasto nudo un bello sconto del 10% su tutte le cose buone che producono; oltre all’olio hanno anche conserve di pomodoro, battuti e creme di ortaggi, verdure sott’olio, e composte di frutta dolcificate con zucchero d’uva. Per sapere dove acquistare i loro prodotti fate uno squillo o mandate una mail a Barbara, e se siete a Roma tenete conto che spesso li trovate anche al mercato bio della scuola Waldorf di cui vi ho spesso parlato :-)

L’Azienda porta il nome del suo fondatore, il papà di Barbara; sul sito scrive che è stato proprio lui a lasciare loro un’eredità importante: il rispetto e l’amore per la natura, che ancora oggi difendono con passione. Con le loro parole: “Per il bene delle prossime generazioni, bisogna tornare alle sane abitudini di una volta: ridurre l’impatto ambientale, consumare prodotti di stagione e rispettare la natura. Per questo, il futuro è biologico.”

Azienda Agricola Innocenti Salvatore
Località Cerqueta – 02037 Monteleone Sabino (Rieti)
contatti: info@bioinnocenti.it, oppure +39 348 0417625

Azienda Agricola Memeo

L’azienda agricola di Riccardo Memeo e di suo padre Antonio si trova ad Andria, nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, e produce olio extravergine d’oliva monocultivar Coratina. I Memeo, che fanno parte di un consorzio di produttori che si sono dotati di un disciplinare di produzione rigoroso, raccolgono le loro olive a mano e le coltivano secondo i princìpi dell’agricoltura biologica.

Negli ultimi anni i Memeo si sono dedicati alla produzione del cece nero della Murgia, un tipo di cece ricco di fibre e di ferro. Questo antico legume cresce molto bene sui terreni calcarei e pietrosi della Murgia Carsica. Purtroppo il cece nero ha rischiato di sparire dal mercato, sia perché, appunto cresce bene solo in alcuni tipi di terreno (come appunto quello Murgiano), sia perché richiede un lungo tempo di ammollo (36/48 ore) e una lunga cottura (ma a noi queste cose non spaventano, verooo?!)

Potete acquistare i loro meravigliosi ceci neri e gli altri prodotti direttamente su Ammuìna; con la vostra fiammante tessera del pasto nudo avrete lo sconto del 10% su tutto ciò che offrono.

Riccardo e Antonio producono anche mandorle (varietà Filippo Cea e Tuono), cereali e legumi, tutto coltivato su piccola scala, in maniera tradizionale e senza preparati sintetici. I Memeo non irrigano né l’oliveto, né il mandorleto, e quel poco di acqua che dànno all’orto proviene dalla cisterna della loro masseria, che viene regolarmente analizzata.

Azienda Agricola Memeo
Contrada San Leonardo – 76123 Andria (Barletta-Andria-Trani)
contatti: rccrdmemeo@gmail.com oppure +39 0883 592789

Azienda Agricola Pia Serrilli

L’azienda Agricola dei Serrilli si trova sul promontorio del Gargano, in una contrada denominata Calderoso per il suo microclima particolarmente caldo; produce olio extravergine d’oliva da più di 150 anni, da olivi (molti secolari) che si trovano a 200 metri di altitudine. I Serrilli raccolgono le olive non ancora totalmente mature, e le moliscono entro sei ore nel frantoio aziendale di ultima generazione che non aggiunge acqua durante l’estrazione, in modo da ottenere un olio con un’acidità bassissima, e che mantiene tutti i suoi principi antiossidanti.

Producono sia olii monovarietali (provenienti da un solo tipo di pianta): come la coratina, l’ogliarola garganica, e il leccino, le cui intensità variano a seconda delle escursioni termiche annuali, della piovosità e dell’andamento microclimatico (ad esempio se c’è stata siccità anche un olio medio diventa più forte e piccante) sia una selezione fatta con le olive dei tre monovarietali miscelate a quelle delle piante impollinatrici e di quelle a doppia attitudine (da olio e da mensa), bilanciata per avere un olio leggero e adatto alle fritture.

Potete acquistare su Ammuìna quattro tipi dei loro olii (gli olivi sono coltivati in regime biologico, in zone dove non esistono colture intensive nemmeno nei paraggi); i tre monovarietali di cui sopra e la selezione. Il prezzo di quest’olio è già ottimo, ma i fortunati possessori di tessera del pasto nudo avranno in più il 10% di sconto.

L’azienda ha avuto anche un riconoscimento per la chiarezza delle proprie etichette; l’olio è confezionato in contenitori di tetrapak, più ecologici da trasportare; la confezione è riciclabile (basta tagliarla, aprirla e lavarla bene), si accartoccia man mano che l’olio viene spillato, e fa sì che non entri l’aria, evitando l’ossidazione.

Azienda Agricola Pia Serrilli
Contrada Calderoso – 71014 San Marco in Lamis (Foggia)
contatti: andrea@serrilli.com e info@serrilli.com oppure +39 335 8308919

Bio&Sisto

Di loro vi ho parlato un po’ di tempo fa qui; in quell’occasione li ho conosciuti personalmente e ho toccato con mano ortaggi, verdure ed erbette di tutti i tipi. Sono in conversione biologica, e superconsapevoli in tutto, da come trattano la terra (con grande rispetto) a come si rapportano con le persone che vanno a trovarli e con i loro clienti.

Per ogni acquisto su tutto il raccolto di Bio&Sisto e su tutti i loro eventi i soci del pasto nudo avranno il 10% di sconto; sugli altri prodotti (pane, farina, conserve, sottoli, tisane, spezie, pasta artigianale, miele etc), sempre provenienti da produttori consapevoli di loro fiducia, non fanno ricarico quindi non c’è sconto, ma i prezzi sono quelli che sapete, giusti sia per chi compra che per chi produce.

Per adesso il loro raggio d’azione è circoscritto ai dintorni di Bari, ma non è detto che prossimamente riescano a distribuire anche nel resto dell’Italia.

Bio&Sisto
Strada comunale Tortorella, Contrada Tortorella — 70043 Monopoli (Bari)
contatti: info@bioesisto.it, oppure +39 349 1113767 oppure +39 349 6630159

Bionatural

La Bionatural l’avevo scoperta un paio d’anni fa in rete, cercando pentole in argilla smaltate senza metalli nocivi. Quando li ho contattati ho scoperto che quest’azienda fa realizzare i suoi manufatti da un piccolo artigiano spagnolo, Ramon Garcia Casado che li realizza con un impasto di argilla rossa e pietra refrattaria, li invetria con uno smalto esente da piombo e cadmio (con tanto di analisi, sia l’argilla che l’invetriatura), e poi li cuoce in forno a 1100°C (di solito vengono cotte a 600°C).

Trovate tutte le loro meravigliose pentole, i piatti, le pirofile, la paellera e la bellissima castanera sul negozio Bionatural di Ammuìna, con il 5% di sconto.

GianBattista Belotti, il proprietario dell’azienda, ha un blog molto carino sul quale potete trovare varie ricette da copiare, anche in versione ricettario in pdf. Io l’ho già spulciato, e non vedo l’ora che arrivino le due pentole che ho ordinato per provare a fare in primis il pane senza impasto, e in secundis (ma non ultimis :-D) la marmellata!!

Bionatural
via Martiri della libertà, 82 — 25035 Ospitaletto (Brescia)
contatti: info@pentolebionatural.com, oppure +39 030 640302

Birrificio Tuderte

Due tipi di “birra del frate” artigianale, una bionda e una doppio malto dai riflessi ramati, entrambe a fermentazione naturale e crude (quindi non pastorizzate), senza nessuna microfiltrazione e prodotte esclusivamente con ingredienti naturali. Non vengono usati conservanti di alcun tipo.

Potete acquistare sia la bionda Donna De Paradiso, sia l’ambrata Rubra Mater chiamando direttamente Leonardo al telefono o scrivendogli una mail allegando il pdf della tessera per avere il vostro sconto del 6%.

Secondo le indicazioni di Leonardo Bicchi, il proprietario del birrificio, la Donna de Paradiso è molto adatta alle fritture – in particolare di pesce – agli aperitivi, agli antipasti con formaggi a pasta molle e alla pizza; La Rubra Mater invece andrebbe abbinata al meglio con zuppe e primi piatti al ragù, secondi piatti di carne strutturati e formaggi stagionati :-)

Birrificio Tuderte
frazione Pian di Porto, 138 — 06059 Todi (Perugia)
contatti: info@birrificiotuderte.com, oppure +39 347 7233468

Biscotteria Suljma

Alessandra e Uljanov hanno aperto nel 2012 un negozietto di biscotti (e pasticcini, e torte, e molto altro) consapevolissimi ai Castelli Romani. Il loro non è solo un punto vendita, ma è, con le parole di Alessandra, “un progetto nato dalla voglia di partecipare a un’economia basata su nuovi valori di riferimento, capace di dar voce ai diritti dei lavoratori, di difendere l’ambiente e la salute dell’uomo.” Potevo non accogliere cotanta bellezza tra noi? :-)

Trovate i loro meravigliosi biscotti, i pani dolci, le torte artigianali fatte con farine antiche, le meringhe e molte altre cose buone nel loro negozio di Marino (e spero a breve anche su Ammuìna), e se siete soci avrete il 10% di sconto su tutto.

Dimenticavo di dirvi che Suljma ha anche un blog di ottime ricette facili, economiche e mooolto nutrienti) e una bellissima scuola di cucina con dei corsi molto interessanti da seguire; per avere lo sconto del 10% anche su questi ultimi, inviate la vostra tessera via mail o chiamateli per mettervi d’accordo con loro :-)

Biscotteria Suljma
Via C. Maciocco, 10/12 — 00047 Cava dei Selci – Marino (Roma)
contatti: info@biscotteriasuljma.com, oppure +39 06 31050117

Bottega Liberati

Devo veramente dirvi chi è Roberto Liberati e in cosa consiste il suo meraviglioso lavoro (sul territorio e non?). Intanto vi linko l’articolo che scrissi su di loro in tempi non sospetti (classe 2010) sul quale potete vedere il suo negozio e l’impressione che ne ebbi quando lo visitai. Con Roberto ormai siamo amici prima di qualsiasi altra cosa, come possono esserlo solo le persone che condividono gli stessi ideali e portano avanti battaglie molto simili.

Nella Bottega Liberati, oltre alle carni (tagliate perfettamente e frollate al punto giusto) di animali felici, cresciuti liberi al pascolo e trattati con amore e rispetto, trovate molti altri prodotti che derivano da essi, come formaggi, latte, yogurt, e un sacco di altre cose buone come vini di eccellenza, farine, pasta, spezie, e ogni tipo di prodotto di qualità (vera); se portare la vostra tessera con voi potrete avere lo sconto del 5% su qualsiasi cosa acquisterete :-)

Il papà di Roberto aprì la macelleria Liberati nel lontano 1963. La Bottega è ancora oggi a conduzione familiare, con la dolcissima mamma di Roberto alla cassa, Emilio, il papà-fondatore dietro il banco e Roberto un po’ dappertutto. Se cercate qualcosa di particolare e indimenticabile fate un salto da loro, non ve ne pentirete.

Bottega Liberati
via Flavio Stilicone, 278 — 00175 Roma
contatti: info@bottegaliberati.com, oppure +39 06 71544153

Caffè Paranà

Questa torrefazione ha un’immagine grafica molto bella (mica perché la curiamo noi), e ho seguìto personalmente la nascita della loro linea biologica (e fairtrade); vi ho già ho parlato di loro qui ho frequentato alcuni dei loro interessanti corsi di degustazione (organizzati dall’INEI), durante i quale ho imparato che il caffè di scarsa qualità non ha solo un cattivo sapore, ma può causare problemi seri allo stomaco, mal di testa, batticuore e avere altri effetti poco piacevoli.

Potete acquistare questo meraviglioso caffè, in vari formati, direttamente su Ammuìna, e se siete soci avrete il 5% di sconto. Per i romani che prima di comperarlo volessero provarlo, è possibile degustarlo alla Casina del Lago, immersi nel bel mezzo di Villa Borghese.

Poiché il caffè coltivato biologicamente proviene di solito da piccole coltivazioni non è facile ottenere sempre la stessa qualità. Emilio Giannelli, uno dei soci della torrefazione, mi ha raccontato delle difficoltà che hanno avuto a trovare la miscela di semi giusta (che alla fine hanno creato con chicchi che arrivano dal Nicaragua e dal Messico), e di trovare poi il grado di tostatura adatta a *quel* tipo di chicchi (la tostatura è una delle chiavi per la buona riuscita del caffè).

Caffè Paranà
Via Portuense, 351/B – 00149 Roma
contatti: info@caffeparana.it oppure +39 328 4287300

Cantina San Biagio Vecchio

Come potete evincere dal nome, quest’azienda Faentina ha cinque ettari di vigne che trasforma in splendidi e consapevolissimi vini. Sabbiagialla, Barbatello, Oriolo, sono solo alcune delle loro bottiglie. Andrea Balducci e Lucia Ziniti hanno anche un Centesimino, un vino da uve stramature, fatto lasciando appassire parte della raccolta naturalmente sulle piante e il resto in cassetta.

Oltre ai vini trovate sul loro negozio di Ammuìna anche le farine semintegrali che ottengono macinando a pietra il loro grano antico Gentilrosso coltivato in regime biologico e raccolto nel mese di Luglio, tutto con il 5% di sconto per i soci del pasto nudo :-)

Sul loro sito trovate anche tutti gli eventi ai quali partecipano e le recensioni che hanno ricevuto nel tempo su parecchie guide prestigiose come quelle del Gambero Rosso e Slow Wine.

Cantina San Biagio Vecchio
Via Gaetano Salvemini 55 – 48018 Faenza (Ravenna)
contatti: cantinasanbiagiovecchio@gmail.com oppure +39 339 3523168 o +39 349 0553598

Casale Nibbi

Questa bella azienda è molto conosciuta dai Romani consapevoli, oltre che per le meravigliose mele croccanti e le ciliegie tardive (ma chi vorrebbe mai delle succose ciliegie in Luglio? io), anche per il celeberrimo stracchino stagionato (e molti altri tipi di formaggi, freschi e stagionati) fatto con il latte biologico delle proprie mucche, che pascolano felici in quel di Amatrice, ai margini del Parco nazionale del Gran Sasso.

Purtroppo per adesso non sono attrezzati per consegnare con il corriere, quindi non possiamo inserirli su Ammuìna, ma i Romani li possono trovare direttamente in azienda oppure nei mercatini segnalati in questa pagina; ai soci del pasto nudo basterà presentare la tessera per avere un bello sconto del 10% su tutto ciò che l’azienda produce.

Una curiosità che mi ha colpita molto: Amelia mi ha raccontato che all’altezza a cui si trova Casale Nibbi (1000 metri di altitudine sul livello del mare) le trentamila (!!!) piante di mele (15 varietà di frutti) rimangono praticamente intonse dagli insetti! Mele bio, di alta quota e bellissime :-)

Casale Nibbi
Località Casale Nibbi, 1 – 02012 Amatrice (Rieti)
contatti: info@melemangio.it o oppure +39 0746 1790113 oppure +39 328 4287300

Caseificio Santa Rita

La cooperativa Santa Rita, che si trova sull’Appennino Modenese, mi è stata presentata dall’ineccepibile Stefano Mariotti che ben conoscete :-) Il caseificio è stato fondato nel 1964 da alcune aziende agricole a conduzione familiare, dislocate nelle immediate vicinanze del caseificio, particolare molto importante per la caseificazione, perché il latte meno viaggia prima di essere trasformato, meglio è.

Il Parmigiano Reggiano è biologico dal 1996, ma da tempo il caseificio si sta muovendo verso la certificazione biodinamica; le loro 400 vacche pascolano su prati polifiti di montagna, tra i 600 e gli 800 metri di altitudine, e vengono curate solo con omeopatia e fitoterapia. Dal 2006 il caseificio ha accolto tra le sue fila una razza in via di estinzione, la Bianca Modenese, che fa pure parte dei preziosi presidi Slow Food

Potete comprare il meraviglioso Parmigiano Reggiano di Santa Rita, confezionato sottovuoto, scegliendo tra diverse stagionature (e tra quello “normale” e quello di Bianca Modenese) sul loro negozio su Ammuìna; i soci del pasto nudo hanno lo sconto del 10% su tutte le opzioni.

È possibile acquistare anche la carne della Bianca Modenese di cui sopra, recandovi direttamente da loro (risparmiando così sulle spese di spedizione) oppure chiamando o scrivendo una mail, per ricevere tutto a casa con un corriere refrigerato.

Caseificio Santa Rita Bio
Via Pompeano, 2290/1 – 41028 Pompeano Serramazzoni (Modena)
contatti: info@caseificiosantarita.com oppure +39 0536 950193

Centro Olistico Mahel

Elisa e Catia hanno fondato un’associazione che si occupa di nutrire lo spirito (ma anche il corpo) di chi si affida a loro. Organizzano seminari esperenziali per realizzare la propria crescita interiore attraverso viaggi sciamanici, trance dance, mandala/despachos (questo poi ve lo spiegano loro eh), meditazioni (anche con il gong!), cerchi femminili (incontri tra donne alla luce della luna piena), e bellissimi laboratori creativi per bambini. Tra maggio e settembre organizzano viaggi itineranti nei siti sacri della Sardegna (!!!).

Con l’inarrestabile tessera del pasto nudo avete il 10% di sconto su tutti i loro seminari e trattamenti; vi basterà iscrivervi alla loro associazione (la tessera è annuale e costa 10 euro) per avere via libera a tutte le loro attività :-)))

Come se non bastasse, queste due donne stupende si occupano anche di trattamenti e massaggi olistici (ad esempio ayurveda, reiki, pranoterapia, massaggi metamorfici, shiatsu, cristalloterapia e un sacco di altre cose interessanti). Trovate tutte le informazioni sulle loro attività sul loro sito oppure in tempo reale sulla loro pagina facebook.

Centro olistico Mahel
via della Villa – 00060 Formello (Roma)
contatti: mahelassociazione@libero.it, oppure +39 339 1487863 o +39 388 5896517

Contadini per passione

Paolo, Kiko e Marco, o “i pasionari”, come li chiamo io sono tre uomini siciliani stupendi, intelligenti, amano ogni tipo di sinergia e la condivisione, insomma sono proprio i miei tipi! Hanno un aranceto splendido (guardate le foto sul loro sito e ditemi…) a Ribera (non so se mi spiego), che non subisce *alcun* trattamento sintetico. Parole loro: “A nostro modo di pensare lo spirito che oggi deve accomunare chi davvero intende spendersi per fare agricoltura sempre più di qualità deve essere quello di produrre e proporre prodotti eccellenti. In quest’ottica bisogna fare tesoro delle tradizioni legate al territorio di appartenenza!”

Anche in questo fulgido caso, i pastonudisti non dovranno fare altro che fare un click su Ammuìna, e avranno il 5% di sconto sulle cassette delle arance e di tutti gli altri agrumi (pompelmi, mandarini, limoni e clementine). Se riuscite a coinvolgere nell’acquisto amici e parenti risparmiate ulteriormente. Fate un po’ di conti e pensateci bene :-)

Oltre alle arance potete acquistare dai pasionari anche olio extravergine d’oliva (monovarietale biancolilla) e un meraviglioso miele di zagara. Ricordate che le arance non saranno disponibili prima della fine di novembre, perché in questo momento stanno maturando bel belle al sole siciliano, in tutta paciosità (sono siciliane, mica svizzere, eh!).

Contadini per passione
Via Parlapiano, 22 – Ribera (Agrigento)
contatti: info@contadiniperpassione.it, oppure +39 327 5848794

Deforma

Questa fichissima ditta salernitana importa e vende piastre di sale rosa dell’Himalaya, che si possono usare per cuocere, sul fornello o in forno, alimenti non troppo spessi. Il sale rosa, che ha un sacco di oligoelementi importanti per la nostra salute, penetra per osmosi nei cibi che ci si cucinano sopra. Ci sono anche delle piastre più sottili sulle quali si possono servire pietanze cotte o crude (tipo il sushi) alle quali dànno un leggero sapore salato e abbassano la carica batterica.

Ovviamente ho cominciato subito a immaginare un dolce al cioccolato o un gelato serviti su piastra di sale, e ho visto questa novità come un’altra sostituzione (oltre alla padella di ferro che già sapete) alla padella antiaderente. Oltre alle piastre questa azienda ha anche pietre ollari, taglieri (fatti con legno non trattato) e altre cosette che aggiungerò man mano che mi diranno.

Per acquistare tutte le belle cose di questa piccola azienda non dovete fare altro che scrivere alla mail che vedete sotto e richiedere informazioni e il listino prezzi (per le piastre di sale, eccovi qui il pdf del manuale di uso e manutenzione). Se siete soci e allegate alla mail il pdf della vostra (bellissima!) tessera, avrete uno sconto del 15% su tutti gli acquisti.

Piano piano (in una trentina di volte circa) le piastre si consumano e non ci si può più cucinare; a quel punto è possibile macinarle e usarle come sale per cucinare oppure per qualsiasi altro uso “salato” (io ad esempio faccio spesso bagni con il sale). Il costo non è molto alto soprattutto se come al solito cercate qualcuno per dividere le spese di spedizione.

Deforma
via Valle, 12 – 84020 Palomonte (Salerno)
contatti: info@deforma.it, oppure +39 338 6902364

Eco & eco

Gloria in rete è un’istituzione, e non solo per il suo bellissimo negozio on line, dove trovate solo prodotti che rispettano l’ambiente in toto (e il relativo blog, nel quale potete leggere tutte le novità riguardanti lo shop), ma anche per il suo blog personale, nel quale racconta del suo trasferimento in campagna in una casa che ha battezzato Villa Villacolle.

Da Gloria potete acquistare tutto quello che vi serve per i bimbi, creme varie e altro per l’igiene, detersivi ecologici, libri fichissimi e interessanti (non a caso ci trovate il pastonudolibro, ehm, praticamente in esclusiva sulla rete); tutto con lo sconto del 10%!

Per acquistare da Eco&eco dovete registrarvi inserendo i vostri dati, poi cliccare sul link che vi arriva via mail dopo pochi minuti, per confermare l’iscrizione. Da quel momento comprate quello che volete, e quando arrivate al carrello inserite — dove c’è scritto “Hai un coupon di sconto? Inseriscilo qui!” — il codice “pastonudo”, per avere lo sconto :-). Attenzione però!! Subito dopo aver fatto l’acquisto dovete inviare a Gloria la mail con la vostra bella tessera pastonudosa, se no non vi manda nienteeee! :-D

Eco & eco
Corso Don Minzoni, 16 – 60041 Sassoferrato (Ancona)
contatti: servizioclienti@ecoandeco.it

Fattoria La Maliosa

Qui parliamo di 160 ettari di vigneti, uliveti e boschi adagiati sulle colline della Maremma Toscana; vino naturale e olio extravergine di varietà autoctone Toscane, come Leccino, Frantoio, Pendolino, Olivastra Seggianese, e Leccio del Corno (piuttosto raro e quindi molto ricercato), ma anche di un meraviglioso miele millefiori, tutto biodinamico dal 2010.

Per adesso potete trovare i loro prodotti, sui quali ai soci del pasto nudo Antonella ha assicurato il 10% di sconto, nelle strutture elencate qui; tra qualche mese però, con tutta probabilità, vedrete entrare il loro olio (che adesso è esaurito, il nuovo sarà disponibile e novembre) e il loro miele anche su Ammuìna, così potrete acquistarli comodamente online.

Quando Antonella Manuli ha fondato la sua azienda, ha fatto una scelta soprattutto etica, focalizzando tutte le sue azioni sulla salubrità dell’ambiente con il quale l’azienda interagisce (“governando” le coltivazioni, e non forzandole). Guardate questo bel video dove Lorenzo Corino, responsabile della gestione vitivinicola e agronomica dell’azienda, spiega scopi e percorsi della fattoria.

Fattoria La Maliosa
Località Podere Monte Cavallo – 58014 Manciano (Grosseto)
contatti: info@fattorialamaliosa.it, oppure +39 327 1860416

Fili di Sofia

Ho conosciuto Sofia per caso; riluceva come un faro in un mercatino di paese, seduta al suo telaio e circondata da questi capi bellissimi fatti a mano con fili di alpaca, cachemire, lino… ortica! Ho capìto subito che era perfetta per noi pastonudisti. Anche lei fuggita da un lavoro ben retribuito ma inadatto al volo, e approdata su una delle isole che non ci sono, quella che si chiama “voglio sopravvivere facendo qualcosa che mi piace veramente”.

Su tutte le preziose cose che Sofia realizza al telaio (sciarpe, stole, coprispalle, colli e poncho, runner, manopole per la doccia, presine e molto altro) i soci del pasto nudo hanno il 10% di sconto. Questo vale sia per i mercatini dove potete incontrarla personalmente (trovate i vari appuntamenti sul suo sito), presentando la tessera in pdf (su un dispositivo portatile come il cellulare) o stampata, sia sul suo negozio su Ammuìna, dove potete ordinare online.

C’è bisogno di dire altro? Solo che le sue opere vanno toccate con mano; mai visto niente di così morbido e personale :-)

Fili di Sofia
via del Cerquone 13C – 00039 Zagarolo (Roma)
contatti: filidisofia@gmail.com, oppure +39 329 2961380 o anche +39 06 9524964

Il Calice Bio

Nel giro delle cose buone a Roma bazzica un signorino molto hipster che risponde al nome di Massimiliano Massetti, ma tutti quelli che lo conoscono bene lo chiamano Calicebì, dal nome della sua attività, il Calice Bio.

Da quest’uomo tenebroso potete approvvigionarvi di vini naturali di piccoli produttori biologici e biodinamici che rispettano il naturale equilibrio della terra, prodotti artigianalmente, con uve sane, non trattate con pesticidi e raccolte manualmente, e anche di qualche formaggio artigianale di animali al pascolo, il tutto, per i soci del pasto nudo, con il 5% di sconto!

“Crediamo nelle stagioni, nelle tipicità del clima e del territorio e crediamo che i prodotti debbano esserne l’espressione. Crediamo che in agricoltura la chimica ed i prodotti di sintesi siano dannosi e che il loro utilizzo alteri la capacità della terra di nutrire in modo sano i propri frutti. Vogliamo prodotti naturali, sani, gustosi che rappresentino il territorio in cui sono stati coltivati.” Massimiliano Massetti dixit :-)

Il Calice Bio
via Edoardo Jenner, 47 – 00151 (Roma)
contatti: info@ilcalicebio.com, oppure +39 347 5300076

Il Laborante

Se passate nel Lazio, per la precisione a Cerveteri, potete andare a trovare Monica Gnazi e suo marito; troppo carini e gentili, coltivano frutta e verdure in modo assolutamente naturale, e preparano confetture di pesche, albicocche, cachi, fichi, prugne, more (tutto con zucchero integrale ovviamente), e poi liquori alla frutta, confetture di peperoncino, olio extravergine d’oliva, e altro. Fanno parte anche della serissima associazione CCampo, che ha un suo proprio disciplinare molto ristretto.

Per sapere dove trovarli andate a fare un giro sul loro profilo Facebook; ad ogni modo potete trovarli in uno dei vari mercati che CCampo organizza nell’alto Lazio, molto spesso al mercato della scuola Steiner di cui vi parlo sempre, e alle fiere che organizziamo con Ammuìna. Su tutti i loro prodotti buonissimi i soci del pasto nudo hanno il 5% di sconto :-)

Tenete conto che il Laborante è anche home restaurant, e organizza laboratori a tema e cene biologiche vegetariane e vegane, tutto a base dei propri prodotti, a chilometro 0. Se volete saperne di più o prenotare non vi resta che fargli uno squillo!

Il Laborante
località Procoio di Ceri – 00052 Cerveteri (Roma)
contatti: shiatsu.ok@gmail.com, oppure +39 380 4744857

Ketumbar

Per i pochissimi romani che non ne hanno mai sentito parlare, o per i non-romani, vale veramente la pena di passare a Testaccio a dare uno sguardo a questo bel posto. Tutti gli ingredienti sono biologici o naturali, e si trova sotto il Monte dei Cocci, anzi una delle pareti *è proprio* il Monte dei Cocci!. Se siete curiosi (e golosi) andate a sbirciare qui qualche esempio dei loro menù.

Ho strappato a Stefano il 10% di sconto per i soci del pasto nudo su tutte le loro cene e sui tanti eventi speciali (ad esempio le cene al buio!) che organizzano. I brunch (con animazione per i bimbi) e gli aperitivi rimangono a prezzo pieno perché costano veramente poco.

Questo locale mi è particolarmente caro perché fu teatro di una delle prime uscite con lo zac (è perfetto per un primo appuntamento). Spero che piaccia a voi come piacque a me, e se posso darvi un consiglio ordinate uno dei dolci di Alessia, perché sono veramente ma veramente strepitosi, uno meglio dell’altro. Poi non dite che non ve l’ho detto! :-P

Ketumbar
via Galvani, 24 (quartiere Testaccio) – 00153 Roma
contatti: info@ketumbar.it, oppure +39 06 57305338 e +39 320 1925460

Labea biocosmesi

Quando Pasquale Liguori mi ha raccontato dei loro prodotti, ho pensato che fosse uno dei soliti produttori che cavalcano l’onda dell’ecologia, poi ho scoperto che Labea ha la stessa speciale certificazione di Dr.Hauschka e Weleda, le mie case cosmetiche preferite: per averla bisogna possedere requisiti molto precisi, compreso quello di non essere testati sugli animali.

Se volete acquistare i prodotti di Labea contattate direttamente Pasquale o il suo socio Gennaro Natale ai numeri di telefono o alla mail che vedete qui sotto; con la vostra fiammante tessera del pasto nudo avrete lo sconto del 10% su tutti i loro prodotti.

Pasquale ha perso un sacco di tempo a spiegarmi per filo e per segno da dove proviene l’aloe che è l’ingrediente principale dei loro prodotti, di come lui e il suo socio Gennaro Natale hanno deciso di intraprendere questa strada. Ho anche provato la loro crema per il corpo e quella per le mani, e mi sono sembrate ottime.

Labea Biocosmesi
Via Egidio Gargiulo, 9 – 81100 Caserta
contatti: info@pgwell.com, o anche +39 335 5883179

La Formaggeria

Nel cuore di San Giovanni, a Piazza Epiro, si trova La Formaggeria, il negozio di Francesco Loreti, un vero talent scout di casari e artigiani del formaggio; da lui potete trovare formaggi biologici, artigianali e a latte crudo, di vacche, capre e pecore al pascolo.

Potete acquistare Fontina valdostana di alpeggio, Pecorino sopravissano, Caciocavallo podolico, Ficu a latte crudo di capra girgentana, Blu di capra, Verde di pecora e molte altre bontà indimenticabili andando a trovarlo al suo negozio a Piazza Epiro; presentando la tessera avrete lo sconto del 10% su tutto ciò che acquisterete.

Dopo trent’anni di lavoro, trovate La Formaggeria anche sulle guide della Pecora nera e del Gambero Rosso. Una bella soddisfazione per Francesco, molto molto meritata :-)

La Formaggeria
Mercato Piazza Epiro, box 25/26 – 00183 Roma
contatti: ​info@francescoloreti.it, o anche +39 328 4668373

Le mie ragazze

Paola Palopoli è una donna strepitosa che disegna e cuce vestitini per bambine (e molte altre cose fichissime) con tessuti naturali (nessun tipo di fibra sintetica) e poi va in giro per la città a venderli su un’apecar rosa troppo carina. La sua impresa fa parte anche dell’ABI, un’associazione di boutique itineranti su ruote che organizza tantissimi mercati fatti tutti da furgoncini che vendono cose.

Potete trovare i suoi bellissimi modelli sul suo negozio di Ammuìna, e in giro per mercatini itineranti (chiamatela o scrivetele per sapere dove potete trovarla nella sua… interezza :-D. Con la vostra splendida tessera del pasto nudo avrete lo sconto del 10% su tutto ciò che Paola crea.

Per venire incontro a chi magari vuole un tessuto ancora più ecocompatibile (Paola usa fibre naturali ma ancora non è riuscita a trovarne di non trattate che siano adatte ai suoi progetti), Le mie Ragazze è pronta a realizzare le sue creazioni anche su ordinazione con tessuti sottoposti o suggeriti da voi; contattate Paola direttamente (ecco il bello dell’artigianato!), tenendo conto che in questo caso tempi di realizzazione e prezzi varieranno a seconda del progetto.

Le mie ragazze
via Francesco Maria Magni, 10 – 00135 Roma
contatti: ​palopoli.paola@alice.it, o anche +39 392 3799720

Molini del Ponte

Filippo Drago è un mito-mugnaio, una figura mitologica che ho appena coniato per definire i mugnai che macinano grani antichi con mulini a pietra vetusta, cioè non quella moderna fatta con un agglomerato di pietre, ma una vera, anziana ma rimessa a posto e che funziona come una giovinetta.

Potete acquistare le farine e alcuni tipi di pasta dei Molini del Ponte direttamente su Ammuìna, con lo sconto pastonudoso del 10%. Non male, eh? :-)

I grani che macina Filippo, in quel di Castelvetrano, rispondono a nomi affascinanti come Tumminìa, Biancolilla, Russello, Bidì, Perciasacchi, Maiorca e vari altri; sono coltivati in regime biologico o biodinamico da contadini siciliani che i Molini del Ponte prendono sotto la loro ala protettrice, pagando loro un prezzo giusto e strappando la terra alle quote grano della comunità europea. Prima di essere macinati a pietra antica, a bassa velocità e quindi a bassa temperatura (mai oltre i 36 gradi), vengono selezionati e puliti con macchinari ultramoderni.

Molini del Ponte
via G. Parini – 91022 Castelvetrano (Trapani)
contatti: info@molinidelponte.it, oppure +39 0924 904162

Monte Mascarano

Questa bella azienda agricola di Todi produce uno splendido zafferano; i crochi vengono coltivati naturalmente da Elena Adanti (proprietaria dell’azienda) e dalla sua famiglia. Gli stimmi da cui si ottiene la spezia vengono essiccati lentamente e a bassa temperatura il giorno stesso della raccolta perché l’aroma e le proprietà rimangano inalterate; la preziosissima spezia viene poi confezionata in barattolini di vetro, racchiusi in scatoline di carta riciclata.

Potete acquistare lo zafferano in 4 confezioni (monodose per tre/quattro persone, da 0.25, 0.5 e 1 grammo) e il loro olio extravergine d’oliva allo zafferano direttamente alla bottega dell’Istituto Agrario Ciuffelli di Todi oppure potete chiamarli per sapere dove trovare i loro prodotti (e speriamo di vederli presto anche su Ammuìna); presentando (o inviando) la tessera avrete lo sconto del 10% su tutto.

Non meravigliatevi se le confezioni di zafferano pesano così poco: quella da un grammo è sufficiente per preparare 30/40 porzioni (la dose per una persona è di circa 5/8 stimmi); il segreto per farlo rendere al massimo è lasciare in infusione gli stimmi in poca acqua o brodo caldo per almeno un paio d’ore. Se avete poco tempo non dovete fare altro che frantumare gli stimmi con il dorso di un cucchiaio fino a trasformarli in una polvere (è tutto spiegato qui) prima di fare l’infusione :-)

Monte Mascarano
Frazione San Giorgio, Vocabolo Collina, 94 – 06059 Todi
contatti: info@montemascarano.it, oppure +39 339 3008383 o +39 348 4761838

Oleonauta

Questo negozio dal nome splendido è il frutto del lavoro di Simona Cognoli. Si trova a Ostia, un quartiere di Roma nei pressi del mare, e ci trovate una selezione dei migliori olii di oliva extravergine esistenti in Italia, oltre a olive da tavola, conserve, creme dolci, cosmetici e alcolici, tutto, assolutamente tutto, proveniente dai meravigliosi olivi italiani <3 Nel negozio trovate addirittura ceramiche a tema, oggetti in legno d’ulivo, e un sacco di altre cose belle.

Trovate tutti i suoi prodotti a base di olio (e di legno) di oliva, sul suo negozio di Ammuìna, con il 5% di sconto per i soci, oppure potete andare a comprarli direttamente a Ostia (portatevi la tessera!).

Se passate per Roma andate assolutamente a vedere il negozio, è stato progettato da un giovane architetto di Ostia ed è veramente bello; gli arredi sono realizzati in legno di abete, le lampade sono in ferro e sono sostenute da corde e carrucole che richiamano l’atmosfera di una vecchia bottega. Potete assaggiare gli olii in vendita e consultare libri sull’olio, seduti sulla panchina di legno all’entrata.

Oleonauta
Via Alessandro Piola Caselli, 39 – 00121 Lido Ostia (Roma)
contatti: info@oleonauta.com, oppure +39 06 64671895

Pflegerhof

Signori, stiamo parlando nientepopodimeno che di un *maso*!! Per chi non ne fosse a conoscenza, trattasi di antica abitazione della famiglia contadina sudtirolese, attorniata da prati, destinati al pascolo, allo sfalcio o, come in questo caso, alla coltivazione 20.000 metri quadri di meravigliose erbe aromatiche, medicinali, profumate e ornamentali, molte delle quali trasformate poi in tisane, condimenti, cosmetici, sciroppi e un sacco di altre cose splendide come solo ciò che viene coltivato in alta montagna può essere.

Dalla famiglia Mulser potete acquistare tutto ciò che avete letto sopra, scegliendo tra 500 differenti tipi di piante, tra cui 40 tipi di menta, 50 tipi di salvia, e 20 tipi di basilico, spezie (guardate questa miscela per il pane!), cuscini alle erbe, sali aromatici, dadi vegetali con erbe fresche, semenze biologiche. I soci del pasto nudo che invieranno la loro tessera via mail prima di ordinare avranno spese di spedizione gratuite per acquisti che superino i 50 euro, quindi conviene ordinare in due o tre: mobilitate parenti, amici e vicini

Tutti i prodotti di questa bellissima famiglia sono a ciclo chiuso, quasi tutto è lavorato a mano, e tutto ovviamente biologicissimo; è possibile anche acquistare piantine neonate, ma quelle dovrete andare a prendervele sul posto: sacrificatevi e fatevi una gita in uno dei luoghi più belli del mondo! :-)

Pflegerhof
frazione San Osvaldo, 24 – 39040 Siusi — Castelrotto (Bolzano)
contatti: info@pflegerhof.com oppure +39 0471 706771

Piccola Bottega Merenda

Questo spaccio di quartiere nasce nell’agosto del 2013, dopo una breve esperienza di lavoro per un franchising che promuoveva cucina e prodotti biologici del Lazio. Giorgio e Giulia vogliono portare la campagna laziale agli abitanti della periferia romana, selezionando sia le piccole realtà artigianali biologiche e biodinamiche certificate, che quelle senza certificazioni che però sono etiche e consapevoli.

Frutta e verdura provenienti da aziende biologiche e biodinamiche, pane fresco a pasta madre, biscotti che ve lo dico a fare, formaggi felici (il 90% a latte crudo!), salumi bradi senza nitrati: su tutto lo sfuso (cioè tutto ciò che viene venduto a peso) voi pastonudisti avrete un nutrito 10% di sconto. Sulle cose da scaffale invece, tipo conserve, marmellate, olio, salse, passata di pomodoro etc avrete lo sconto del 5%.

“Vogliamo essere una realtà di quartiere, prima di tutto. Far riscoprire gesti antichi come tagliare il pane, e spalmarci sopra la marmellata o la ricotta; impastare la farina o cuocere il ciuffo delle carote. I prodotti che portiamo vanno colti, attesi, filtrati, stagionati, munti: per questo motivo non sempre sono disponibili. E stiamo provando a fare tutto questo in 40mq!”. Sono stupendi, colti, giovani, ironici e molto simpatici. Non gli chiedete cose fuori stagione perché gli fate cadere le braccia, e le loro braccia ci servono!

Piccola bottega merenda
Viale Anicio Gallo 59/61 – 00174 Roma
contatti: info.piccolabottega@gmail.com oppure +39 06 71510455
orari: lunedì dalle 16.00 alle 21.00 (chiuso di mattina), dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 21.00, il sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.30.

PortaNatura

Ho conosciuto Tom Dean e il suo team, Alice, Betty e Alessandro, al blogfest di 2013 a Rimini. Sono arrivati con ceste di carote appena colte, e inforcando cappelli di paglia… come potevo non amarli a prima vista? Consegnano frutta e verdura (anche biodinamica) e altro, nelle zone di Milano, Genova e Torino. Sono essi stessi coltivatori, persone splendide, appassionate del loro lavoro e molto serie.

I prezzi di portaNatura sono già molto bassi, come potete vedere sul loro sito; invece dello sconto abbiamo pensato che sarebbe stato bello, visto che hanno anche il pastonudolibro in dotazione, regalarne una copia al quarto ordine (quindi un mese di acquisti, visto che normalmente la spesa è settimanale) effettuato da un socio del pasto nudo sul loro sito.

Se invece, come è possibile, il libro ve lo siete già procurato, al quarto ordine portaNatura vi regalerà un pacchetto di prodotti equivalente al suo valore.

portaNatura
strada Monterotondo, 79 – 15067 Novi Ligure (Alessandria)
contatti: info@portanatura.it, oppure +39 0143 745407 oppure +39 348 7446271

Quality Service

Qui a casa usiamo l’osmosi inversa da anni, per un sacco di motivi che potete leggere nei post che ho scritto nella rubrica sull’acqua, e in particolare in questo sui minerali. All’epoca abbiamo scelto l’azienda di Paolo, dopo interrogatori estenuanti di vari giorni; le loro macchine funzionano perfettamente, e loro sono sempre presenti se hai bisogno di assistenza.

Trovate tutta la loro linea Osmopure qui su Ammuìna. Oltre allo sconto del 15% su Ammuìna avete anche in omaggio un kit di ricambio (composto da una pompa volumetrica, tre membrane e 5 filtri a carbone e sedimenti) valido per la manutenzione di 5 anni, che ha un valore di circa 500 euro.

Fate attenzione, perché non è facile districarsi tra i vari sistemi di depurazione, né – parlando di osmosi – tra le ditte serie e quelle che assemblano le macchine con materiali scadenti (di solito provenienti dalla Cina), o che magari utilizzano plastiche sbiancate con sostanze tossiche, approfittando del fatto che si sa ancora poco del funzionamento di questi apparecchi, e in rete si trova tutto e il contrario di tutto. Ho sentito addirittura di persone alle quali era stato montato uno pseudo impianto che non conteneva la membrana filtrante :-P

Quality Service
Strada Statale Cassia km 94,250 – 01027 Montefiascone (Viterbo)
contatti: info@qualityserviceitaly.it oppure +39 0761 1763447 e +39 328 8771156

Re Desiderio

I lettori più vecchi del pasto nudo conoscono Re Desiderio già da un sacco di tempo; la prima volta ne parlai qui nel lontano 2010, poi nel tempo avete conosciuto Andrea nella rubrica degli chef consapevoli, poi qualcuno lo ha incontrato durante l’evento che facemmo da Coquis e ancora dopo avete letto i suoi post nella rubrica di cucina in-tollerante che ha cominciato a scrivere per il blog. Dopo qualche tempo il ristorante ha chiuso, ma Andrea ha aperto un home restaurant (da noi ampiamente frequentato), inoltre lavora spesso a domicilio per cenette, feste, catering, aperitivi, matrimoni e così via.

Per tutte le iniziative di ReD (home restaurant, chef a domicilio, eventi etc) ho estorto allo chef consapevolissimo il 10% di sconto. Approfittatene perché quello è un ariete e non è mica facile da tenere a bada, neanche per i miei 5 pianeti in vergine, ihihih :-)

Ma voi lo sapevate che Andrea è figlio d’arte? Il suo papà era il proprietario di una delle gastronomie più famose della Roma degli anni ’50, il famoso “Fratelli Trenta” a collina Fleming, frequentato da Vittorio Gassman, Monica Vitti, Adolfo Celi, e tutti gli altri protagonisti della Dolce Vita romana!

Re Desiderio
Largo Fontana Mancina 10 – 00060 Sacrofano (Roma)
contatti: redesiderio@hotmail.it oppure +39 347 3221684

Riserva San Massimo

Il riso di Dino Massignani potete intravederlo nelle foto che pubblica sul suo profilo facebook, tra cigni, daini e caprioli che brucano l’erba, e anatre e fagiani che nidificano su ciliegi, cachi e pruni che bordano i 600 ettari della Riserva San Massimo (di cui 100 ettari vengono utilizzati per il riso).

Le loro fortunate piantine vengono irrigate con acqua di sorgente, e non vengono concimate (tantomeno con i fanghi provenienti dagli impianti di depurazione civili e industriali che tanti usano). I chicchi che se ne ricavano vengono essiccati a gas, non a gasolio (utilizzato anche nel bio, per perché è molto più economico). Con il gas si può essiccare il riso a una temperatura molto più bassa rispetto a quella convenzionale e mantenere i chicchi integri e compatti (diversamente presentano delle microfessure), in più durante l’essiccazione i metalli pesanti e le paraffine del gasolio non penetrano nel chicco.

La Riserva San Massimo produce Vialone e Carnaroli con metodo integrato (vengono usati solo prodotti permessi dal Parco Ticino, non dannosi per l’habitat e per la salute umana); il loro Rosa Marchetti è invece coltivato con tecniche biodinamiche (non certificato), e lo trovate qui su Ammuìna con lo sconto del 10%.

Dopo l’essiccazione il riso viene stoccato in silos arieggiati e non viene trattato (di solito in questa fase si spruzzano insetticidi sui chicchi), pilato (cioè raffinato), in piccole quantità, man mano che i clienti lo acquistano, confezionato in atmosfera protetta ed etichettato a mano. Tutti i terreni coltivati della Riserva San Massimo sono in conversione bio; trovate molte altre notizie su di loro anche su youtube.

Riserva San Massimo
Loc. San Massimo – 27027 Gropello Cairoli (Pavia)
contatti: info@riservasanmassimo.net +39 0382 817239

Romeow Cat Bistrot

Se siete a Roma e avete voglia di mangiare in un posto bellissimo da tutti i punti di vista, in compagnia di svariati gatti coccolosi, e immersi in uno stile vintage di recupero, colorato e fine, da Romeow trovate cucina bio, vegana e strepitosa. Valentina De Matteis, oltre a essere una lettrice “storica” del pasto nudo (quindi molto intelligente!! eheheh), è una donna, ironica, preparata e gioiosa, e il suo locale riflette perfettamente la proprietaria, com’è giusto che sia :-)

I soci del pasto nudo da Romeow hanno un bel 10% di sconto; ovviamente questo vale anche per tutti i laboratori, eventi, chiacchierate e presentazioni che organizzeremo da loro (io lo trovo un posto adattissimo all’atmosfera e all’equilibrio del pasto nudo <3, voi no?)

Romeow non è aperto solo a pranzo e a cena: potete andarci anche a fare colazione, e se volete è un posto adattissimo per una pausa nel pomeriggio, se volete leggervi un libro in tranquillità, andare a fare due chiacchiere in rete sul vostro tablet davanti a un tè fumante, un estratto di frutta e verdura, e accompagnarlo con un dolce o uno spuntino da Valentina trovate un’ambiente accogliente e sereno, da tutti i punti di vista.

Romeow Cat Bistrot
Via Francesco Negri, 15 – 00154 Roma
contatti: romeowcatbistrot@gmail.com, oppure +39 06 57289203

Sabadì

Di Simone Sabaini e della sua imprenditorialità vi ho già parlato qui sul blog; quest’uomo ha reinventato il cioccolato tradizionale di Modica, stabilizzando le sue qualità per un anno e rendendolo così apprezzabile finalmente anche a chi non vive in Sicilia.

Ai soci del pasto nudo Simone ha accordato uno sconto del 5% (tenete conto che i prezzi partono già molto bassi in relazione al prodotto offerto, questo è un punto fermo della produzione Sabadì). Andate a fare scorta di queste meraviglie su Ammuìna, ma attenzione perché tendono a saltarvi addosso!

Tutte le materie prime che Sabadì utilizza sono biologiche, e moltissime sono presìdi Slow food; Simone è anche riuscito a mantenere prezzi umani eliminando i tempi morti, e, cosa che non guasta, il cioccolato è buonissimo!! Nell’ultimo anno si sono aggiunti alla produzione anche torroni molto speciali, anch’essi concepiti con gli stessi parametri (vari tipi di mieli di ape nera slow food, mandorle di Noto, pistacchi di Bronte etc) e caramelle.

Sabadì
Via Resistenza Partigiana, 124 — 97015 Modica (Ragusa)
info@sabadi.it

contatti: +39 0932 906638

Sapori di Ieri

L’azienda di Antonella Finocchi si trova nella Tuscia, e precisamente sulle colline di Caprarola, alle falde dei monti Cimini, circondata da boschi e nei pressi dell’antichissimo lago vulcanico di Vico. Oltre alle tradizionali coltivazioni di nocciole, castagne e olivi Antonella “alleva” anche erbe aromatiche, ortaggi e alberi da frutto

Trovate i loro liquori, le erbe essiccate, le creme di peperoncini. le composte di cipolle, di pepe, di peperoni, i biscotti, le salse per la pasta, le nocciole tal quali e varie altre cose buonissime sul loro negozio di Ammuìna, con il 10% di sconto per i soci del pasto nudo.

Tutte le materie prime usate per i prodotti di Sapori di Ieri sono coltivate all’interno dell’azienda in modo naturale (se ci sono problemi Antonella utilizza al limite propoli, neem e simili); i pochi ingredienti “esterni” (come spezie, uova, farina e quant’altro) sono biologici certificati.

Sapori di ieri
Via Matteo Palmieri, 31 – 00135 Roma
contatti: antonella.finocchi@gmail.com, oppure +39 349 4602350

Solas vernici naturali

Chiunque stia percorrendo l’erta e bellissima strada della consapevolezza e abbia dovuto verniciare un muro, trattare un oggetto di legno, o passare la cera, e ha cercato un produttore italiano che lo aiutasse a fare tutte queste cose inquinando il meno possibile e non avvelenandosi, è inciampato nel bel sito della Solas. Quest’azienda è così attenta che fa la dichiarazione totale delle materie prime di ogni prodotto, sia in etichetta che in scheda tecnica, nonostante non ci sia obbligo di legge per il settore delle vernici. Personalmente utilizzi loro prodotti da tempi non sospetti; ancora ho il magone per aver dovuto lasciare la nostra casa precedente, con un bellissimo pavimento di parquet trattato solo con il loro olio duro profumato di arancia.

Se siete tra i nostri stupendi tesserati, potete acquistare molti dei mitici prodotti della Solas direttamente su Ammuìna con lo sconto del 10%; anche se non avete la tessera però potete comprare lo stesso eh!!

Una delle loro caratteristiche che più apprezzo della Solas è la possibilità di chiamare un loro esperto in caso di dubbi amletici (e io ne ho un sacco, come sapete, da buona shakespeariana :-D), sempre disponibile per chiarirli, e oltretutto molto gentile, merce rara di questi tempi!.

Solas vernici naturali
via Regina, 6 – 23870 Cernusco Lombardone (Lecco)
contatti: info@solasnet.it oppure: +39 039 9284687