Brownies di ceci al doppio cioccolato

Buongiorno irriducibili del cioccolato! Eh lo so, vi sono mancati i miei post, in effetti non scrivo da un tempo davvero troppo lungo… ma forse mi potrete perdonare quando saprete che sono stata molto impegnata nell’ambito di una collaborazione speciale: quella con Cacao Crudo la virtuosissima azienda di cacao neo convenzionata con il pasto nudo, prima produttrice in Italia di cioccolato crudo di altissima qualità.

brownies senza glutine

Ebbene la sottoscritta ha escogitato, ideato e creato per loro la prima linea di cioccolatini gourmet crudi, vegani e bio. È stata una sfida stimolante e altamente soddisfacente in un campo che ho esplorato a poco a poco armata di tanto amore e passione. Ma di questo vi parlerò diffusamente in seguito perché ho intenzione di pubblicare per voi una super intervista a Daniele Dell’Orco, patron dell’azienda.

Per farmi perdonare vi fornirò una ricettina davvero niente male segnalatami da izn (trovata su The Roasted Root, ndr!). Una cosina davvero molto semplice e diversa, senza farine, senza derivati del latte, con pochi zuccheri molto sani, con solo grassi che non degenerano in cottura e declinabile facilmente anche in versione veg. Più di così!

Prima di cominciare con la ricetta vera e propria mi sento però di darvi qualche dritta. Innanzi tutto i ceci: devono essere ceci morbidi e con pelle molto sottile altrimenti non riuscirete a frullarli per bene ed avranno un sapore troppo pronunciato. Insomma non vanno bene quelli piccoli piccoli che per ammollarli ci vogliono due giorni e che sembra che non si cuociano mai! In alternativa potrete utilizzare anche i ceci decorticati che funzionano benissimo.

Riguardo all’olio extravergine di oliva vi consiglio di usarlo solo ne avete uno davvero molto leggero di sapore, altrimenti esalterà il sapore dei ceci. Volendo potete sostituire le uova con il senz’uovo, il preparato apposito di Baule Volante, al quale dovrete aggiungere l’acqua indicata nella confezione. In questo caso i tempi di cottura si allungheranno leggermente.

gluten-free brownies

A questa ricetta potrete aggiungere tutto quello che vi passa per la testa: arance candite, zenzero candito, mandorle o nocciole o noci tritate, spezie di vario genere. Anche un goccio di caffè a mio parere non ci starebbe male. A mio parere ci possono stare anche una decina di grammi in più di olio di cocco.

Essendo il contenuto proteico ed energetico molto elevato è una ricetta adattissima agli sportivi, alle merende di mezza mattina dei bambini e a chi ama partire con una colazione di sostegno che non sia tutta un carboidrato. Inoltre sono davvero buoni!

A quanto dice l’autrice del post, la ricetta può essere fatta anche con fagioli neri (che non ho la minima idea di cosa siano) e upgradata con noci/nocciole quello che ti pare, ed eventualmente panna (che te lo dico a fare) o panna di cocco (per coerenza). Sottolinerei abbondantemente che è gluten-free e dairy-free! :-)

Ingredienti:
400 grammi di ceci cotti e ben scolati
2 uova grandi o 2 bustine di senz’uovo
100 grammi di zucchero di fiori di cocco o integrale di canna
100 grammi di cioccolato extra fondente 70% tritato grossolanamente (o di gocce di cioccolato)
30 grammi di cacao in polvere
30 grammi di olio di cocco o di olio extravergine d’oliva leggero
2 cucchiaini di polvere lievitante
1/4 di cucchiaino di sale marino integrale
1/2 cucchiaino di cannella (opzionale)
i semi di una bacca di vaniglia o vaniglia in polvere quanto basta

Preriscaldate il forno a 180°C in modalità statica. Ingrassate con un po’ di olio di oliva o di cocco uno stampo di 20 centimetri per 20 (o dimensioni in proporzione, ad esempio uno stampo rettangolare di 15×24 centimetri). Lo stampo non deve essere troppo grande altrimenti i brownies vengono bassi e si seccano in cottura.

Scolate bene i ceci e metteteli nel frullatore insieme a tutti gli altri ingredienti tranne il cioccolato (o le altre cose in pezzetti che vorrete aggiungere). Frullate a tutto spiano fino a quando non otterrete una crema bella liscia (vi conviene assaggiarla per capire se ci sono ancora pezzetti fastidiosi). Non fate scaldare l’impasto, sia per non attivare subito la polvere lievitante sia per non far sciogliere i pezzettini di cioccolato che verranno aggiunti tra poco.

Aggiungete il cioccolato tritato e mescolate bene in modo che sia distribuito ugualmente in tutto l’impasto; versate l’impasto nella teglia e livellatelo in modo che sia tutto dello stesso spessore (basta agitare un pochino la teglia in senso laterale).

Infornate subito posizionando la teglia sulla griglia centrale e lasciate cuocere i vostri quasi-brownies per un tempo che può variare tra i 18 e i 24 minuti; attenzione a non lasciarli troppo nel forno perché non devono assolutamente essere secchi, ma belli umidi nella parte centrale. Dovrete probabilmente fare un paio di tentativi prima di averli perfetti, a seconda della potenza del vostro forno.

Sfornato l’impasto, attendete un’oretta che si raffreddi e rassodi, e poi con molta delicatezza tagliatelo a cubi. Se ce la fate a resistere, sappiate che il giorno dopo sono ancora più buoni!

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito