Quell’impicciona della luna

Quell’impicciona della luna

Colpo di scena!!! Sono ancora viva e vegeta, chi ha ricevuto la newsletter di questo mese già lo sa! Il mio mese preferito stavolta, dopo tanti anni senza…

Leggi il resto
Orto in vaso due punto zero

Orto in vaso due punto zero

È passato quasi un anno dall’ultimo articolo di questa rubrica sull’agricoltura, avevo promesso di raccontarvi l’andamento dell’orto sul terrazzo e di darvi…

Leggi il resto
L’importanza del non fare

L’importanza del non fare

Non vedevo l’ora di iniziare a raccontarvi qualcosa sul mini orto di casa zac. Il difficile è riuscire a essere sintetica e ordinata nello scrivere; le cose…

Leggi il resto
E orto fu

E orto fu

Io ero una col pollice verso. Le mie povere vittime quando mi vedevano appassivano; le vedevo soffrire impotente, e ogni volta mi tornava in testa il…

Leggi il resto
Colpevole fino a prova contraria

Colpevole fino a prova contraria

Nel dicembre del 2013 scrissi un post, intitolato “Si sono rotti gli ulivi”, su una situazione molto preoccupante che si stava delineando nel Salento. Vi…

Leggi il resto
Erba, suolo, speranza. E microbi benèfici

Erba, suolo, speranza. E microbi benèfici

Man mano che accumulo informazioni su un determinato argomento sento il bisogno di annotarle su queste pagine, e quando cominciano a essere tante mi sento…

Leggi il resto
Si sono rotti gli ulivi

Si sono rotti gli ulivi

Ormai non manca molto a Natale, e prometto che dal prossimo post in poi non farò altro che pubblicare dolci e altre cose buone da provare per le feste…

Leggi il resto
Aro, ergo sum

Aro, ergo sum

Leggevo qualche giorno fa nei commenti dell’ultimo post di Dario una discussione molto interessante sull’agricoltura, e di riflesso sull’aratura, una pratica…

Leggi il resto

 

Sei mesi di raccolti e sollazzi

Ammetto la mia colpevolezza, sono stata poco presente in questi mesi. Ma ho seguìto tutte le evoluzioni capitando all’orto ogni tanto, rubando immagini al volo, chiacchierando e ridendo con tutti di qualsiasi cosa, facendo telefonate chilometriche a Cleofe e ovviamente prelevando campioni degli ortaggi coltivati (per il puro amore della scienza: dovevo provarli per essere […]

Leggi il resto

 

Febbraio e marzo, l’assenza

L’assenza mia, non quella dei meravigliosi virgulti che hanno cominciato a germogliare, per carità. Loro sono presenti, anzi presentissimi, come le lumache, le gelate, i bambini calpestatori e tutti gli altri meravigliosi regali di madre natura :-) Essì, perché tra febbraio e marzo mi sono fatta tutte le possibili influenze e raffreddori del catalogo autunno […]

Leggi il resto