Assorbire il colore

Ci sono persone parecchio fortunate, quelle che già alle elementari scrivono sul compito a casa che da grandi vogliono diventare medico, e poi te li ritrovi col camice bianco che ti misurano la pressione. Fino a poco tempo fa li invidiavo, e molto. Che io sono una di quelle che, a forza di bivi e di scelte (consapevoli o meno), arrivano a capire quale sarà la loro professione ideale ad un passo dalla pensione (o, meglio, dall’età pensionabile, che è diverso).

bagno caldo arancione

Non ci sono ancora, ma sono ottimista, che mi pare di intravedere un sottile fil rouge, da qualche parte, e prima o poi metterò insieme i pezzi e ne farò un tutt’uno. Un bivio importante, ai tempi dell’università, è stato quello: “storia dell’arte-geografia della percezione”. Ho scelto la seconda, ma ho continuato a lavorare per parecchi(ssimi) anni in un museo di arte moderna e contemporanea. Tutto questo per dire come il mondo dei colori sia stato parte integrante della mia vita professionale, e per molto tempo.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito