Lab pane: il ritorno

Per chi si fosse perso il laboratorio di panificazione di marzo con Loretta abbiamo pensato di riproporlo subito, ma spezzato in due tranche, dato che per molti giustamente la difficoltà era passare due giorni interi di seguito fuori casa (per di più nel week end).

E giustamente, dico io, i pulcini dove li metto (sì ci sono i nonni, ma poverini anche loro non è che sono inesauribili) per due giorni di seguito?
Lascio quindi la parola alla mia amichetta lungimirante (e con i neuroni moooolto più disciplinati dei miei) che vi racconta come si svolgerà la cosa. Ricordate sempre per qualsiasi dubbio o informazioni riguardanti i corsi di fare capo a lei scrivendo al solito indirizzo: loretta(chiocciola)ilpastonudo(punto)it e per tutti gli altri dubbi guardate sempre qui.

Intanto cominciate gli esercizi per scaldare i polsi, mettete nella borsa blocchetti e matite e spolveratevi leggermente di farina (però semintegrale, eh). Ché ci sono un po’ di novità panose (mannaggia, devo comunicare le evoluzioni ai pastonudisti del primo corsooooo).
Passo e chiudo (ma non vi libererete di me tanto facilmente… vado a sistemare il post di mercoledì)!


Dunque dunque, è ora di rimettere un po’ le mani in pasta e invitarvi a partecipare al nuovo incontro di panificazione naturale de Il Pasto Nudo. Abbiamo pensato di riproporre “La pasta madre: il pane” perché sono state molte le persone che in occasione di quello scorso non hanno potuto partecipare per motivi logistici. E così abbiamo lasciato invariati i contenuti, rimettendo mano all’organizzazione per proporvi una formula che potesse venire maggiormente incontro alle vostre esigenze.

Vado subito ad illustrarvi le novità sostanziali.
Dal momento che molte persone ci hanno detto che un impegno di due giornate piene e consecutive sarebbe stato un po’ troppo per loro, questo nuovo laboratorio sarà spalmato in due fine settimana consecutivi, due sabati per la precisione. In termini organizzativi questo ha comportato da parte nostra il maggior sforzo di rendere fluido il discorso pur con un intervallo di una settimana e di impostare al meglio la ripresa delle lavorazioni pratiche che per la panificazione richiedono spesso un tempo superiore ad una giornata; speriamo di essere state brave a prevedere l’essenziale e che questo nuovo modo di accedere al laboratorio incontri il vostro favore.

La seconda novità riguarda tutte le mamme che ci hanno scritto dicendoci che avevano difficoltà a lasciare i propri piccini per due giornate intere e consecutive. Per risolvere questo problema, che speriamo sia comunque attenuato dalla soluzione di cui vi ho già parlato poco fa, abbiamo pensato di mettere a disposizione un servizio di baby-sitting steineriano. In pratica potrete venire con i vostri bimbi e lasciarli alle cure di una baby-sitter steineriana che si occuperà di loro nella stanza accanto. Il servizio è a pagamento, ma si tratta ovviamente solo del costo della baby-sitter, che sarà suddiviso tra i bimbi presenti. Abbiamo pensato di prevedere un numero di bimbi minimo, altrimenti il prezzo da pagare sarebbe troppo elevato e probabilmente poco proponibile; ma in questo caso sarà nostra premura cercare qualche soluzione alternativa… ci stiamo lavorando!

È necessario che chi di voi è interessato a questo tipo di servizio me lo faccia sapere al più presto (anche solo se è una semplice intenzione…), per darci modo di capire se la cosa incontra il vostro favore e se dobbiamo procedere con il reclutamento degli insegnanti.
Per quanto riguarda il laboratorio vero e proprio, esso non cambierà nei suoi contenuti, ma abbiamo fatto tesoro delle osservazioni di coloro che hanno partecipato al primo e quindi speriamo di averlo anche migliorato! Il programma è comunque sempre disponibile qui.

Per finire eccovi i dettagli mancanti:
La pasta madre: il pane
sabato 30 aprile e sabato 7 maggio 2011
dalle 10.00 alle 19.00
Genzano di Roma

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

13 comments

  1. valina ha detto:

    se solo fosse più vicino….

  2. Veronica ha detto:

    io col pane per ora me la cavo abbastanza bene mentre gli esperimenti con pane al latte/pan brioche et similia sono stati disastrosi, tanto da farmi desistere. Pensate di farne uno sull’argomento in futuro?

  3. Loretta ha detto:

    @veronica: sicuramente si, vorremmo trattare la pizza e gli impasti ricchi (come la brioche…)

  4. izn ha detto:

    @veronica: sono contenta che tu abbia fatto questa domanda, perché così posso anche precisarne una che mi sta molto a cuore! Al corso di panificazione in realtà non insegniamo a fare il pane, ma a fare il pane con le farine giuste, e a come utilizzarle/trattarle (che è molto diverso da come si utilizzano le farine normali).

    Inoltre spieghiamo come scegliere quali tipi di farina e perché (e dove si possono trovare, perché non è semplicissimo). Il fatto poi di insegnare a fare il pane è solo una conseguenza di tutto quello di cui abbiamo parlato il giorno precedente. Insomma il corso non è di panificazione, ma di panificazione sana!!!

    Ad ogni modo, se hai già questo tipo di nozioni, come ha detto Loretta abbiamo previsto proprio un corso di impasti lievitati con la bianca :-)

  5. pelomary ha detto:

    Non riesco proprio a partecipare, ma sto lavorando per trovare un luogo degno che vi ospiti a Bologna…… volere è potere, spero che poi potrete spostarvi anche coi pulcini a presso!

  6. Veronica ha detto:

    @izn: io con il gas di cui faccio parte prendo le farine bio macinate a pietra da un molino umbro. Farina tipo 2 miscelata con un misto cereali integrale o con farro integrale e aggiunta di semi (lino oppure girasole). Da quache mese ho l’impastatrice e ancora non riesco ad azzeccare sempre la giusta quantità d’acqua (il tatto in questo senso è più efficace della vista), oltre a vivere in una casa a piano terra abbastanza umida con inevitabili conseguenze sulla croccantezza del pane ahime’. Che dici sono sulla buona strada?

  7. Barbara ha detto:

    Carissime, già dalla scorsa iniziativa avevo un fortissimo desiderio di partecipare, ma anche stavolta, sebbene le condizioni sia “facilitanti” per alcuni…..io mi trovo in difficoltà!! Potrei infatti (e lo farei volentierissimo) partecipare all’incontro del primo sabato ma non a quello del 7 maggio. Si può fare anche…’mezzo corso’? E soprattutto: ha senso? Se sì, sarei comunque interessata. Pur di non rimandare un’altra volta l’incontro con voi!! Se non fosse possibile…ne farete presto un altro, vero? :-)

  8. Veronica ha detto:

    Ciao…mi sono persa tutti i corsi possibili ed immaginabili…ce ne sono altri in programma? Dove? Quando?

  9. Fab ha detto:

    Ciao Izn,
    piacerebbe anche a me partecipare ai corsi sul pane. Ne state organizzando qualcun altro a Genzano? Grazie mille :-)

  10. izn ha detto:

    @barbara, veronica e fab: al momento non stiamo organizzando laboratori collettivi perché Loretta è molto concentrata su un nuovo progetto di cui vi parleremo, e io non ce la faccio a organizzarli da sola :-P
    Se qualcuno fosse interessato possiamo fare un laboratorio individuale (di un giorno) da me a Formello, oppure se vi mettete d’accordo sullo stesso giorno lo possiamo fare per due o per tre o per quanti volete. Basta che non devo organizzare io perché non sono proprio capace. Preferisco farvi impastare piuttosto che prendere appuntamenti, sono negata! Scusatemi!

  11. Fab ha detto:

    Ciao Izn, per me va bene anche un laboratorio individuale di un giorno. Ma la tua disponibilità qual’è? Durante la settimana o nel we?

  12. izn ha detto:

    @fab: scrivimi sulla mia mail personale izn(chiocciola)interzona.it così ti dico tutto. Per me va bene sia durante la settimana che nel we (dalla mattina fino a quando non hai imparato a fare il pane e l’abbiamo cotto, quindi fino a sera più o meno), poi ti spiego meglio in mail :-)

  13. Silvietta ha detto:

    Ciao! Vorrei sapere se sono previsti corsi di panificazione naturale durante questo ultimo scorcio del 2012 e nel 2013. Sarei davvero interessata. Valuterei anche l’eventuale opzione “corso individuale”. Grazie!

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito