Melanzanine ‘mbuttunate

Ma lo sapete che non riesco a postare ricette perché ho troppo materiale per gli approfondimenti? Sto facendo i salti mortali per inserirne almeno un paio ogni mese, che poi tra l’altro ne ho millemila da farvi vedere e ci rimango troppo male quando passa la stagione e a quel punto diventano anacronistiche :-P

melanzane ricetta facile

Oggi mi sono inchiodata alla sedia e ho giurato che fin quando non avrei messo su carta (elettronica) queste melanzane non mi sarei alzata più; ché tra qualche settimana cominceremo a trovare solo tutta la famiglia dei cavoli, rape, radici, e insomma se volete andare a studiare ripassatevi la stupenda rubrica di Claudia (settembre lo trovate qui), ve la ricordate? :-)

Di melanzane qui sul blog ne abbiamo parlato varie volte: semplici, polpettate o gnoccate – YUM – vellutate, con la pasta, in parmigiana calda e fredda, orientali e persino cioccolatose. Anche la versione imbottita l’abbiamo declinata almeno in un paio di modi, qui con gli spaghetti e qui con i friggitelli. Questa di oggi è forse la ricetta più semplice e gustosa, geniale nella sua semplicità (come tutti i piatti della tradizione), e credo sia la mia preferita in assoluto, sia perché è veloce da fare ma anche per il sapore e la consistenza.

L’input me l’ha dato il mio adorato Francesco, che vi ho presentato tanto tempo fa nella rubrica degli chef consapevoli; un mesetto fa ha postato sul suo profilo facebook un piatto nato dalla collaborazione via instagram tra lui e un altro appassionato di cucina siciliana. Non mi stancherò mai di dirvi quanto la rete sia preziosa e quanto stimoli la collaborazione invece della competizione; anche questo piatto è il ripescamento di una ricetta antica, che senza questi recuperi piano piano andrebbe probabilmente dimenticata. Per fortuna esistono la passione, l’amicizia e la condivisione <3

melanzane piccole ricetta

Originariamente la ricetta avrebbe previsto melanzane piccole e tonde, io però mi sono innamorata di quelle lunghe che ha postato lui, anche perché in questo periodo ci sono le ultime melanzane, piccoline e gustosissime, con la buccia tenera tenera. La cosa bella è che a sugo fatto ci vogliono trenta secondi per prepararle: basta fare un taglietto, inserire formaggio, aglio e menta, metterle in padella e lasciarle lì a profumare tutta la cucina di buonissimo.

melanzane ricetta veloce

Prima di lasciarvi alla ricetta vi ricordo che domani sera parlerò cinque minuti in diretta su una bellissima web radio (forse l’avete già conosciuta quando Elisabetta Casarin mi intervistò, se vi siete persi quest’occasione di prendermi per il… ehm per i fondelli la trovate nella pagina “Media” che ha preparato zac) che si chiama Radio Stonata; la trasmissione si chiama “Oggi…” (qui trovate la presentazione), c’è dal lunedì al giovedì e dura dalle 19.00 alle 20.00; tra una canzone e l’altra saranno affrontati vari temi attuali, e tutti i martedì ci sarò io (urgh) a parlare di cibo consapevole.

La puntata di domani sarà più che altro una presentazione, ma da martedì prossimo affronterò ogni volta un’argomento, per cui se volete che parli di qualcosa in particolare, se volete salutarmi o avete domande imbarazzanti vi basterà scrivere un messaggio sotto il post della puntata su FB, sul twitter di Radio Stonata, via mail o direttamente dalla loro home e vi risponderò come posso :-P

Eccovi il procedimento; le dosi non le metto perché in questo caso sono inutili, regolatevi secondo la fame (Francesco ha scritto che per 6 melanzanine ha usato un chilo di pomodori San Marzano) e tenete conto che questo piatto è molto buono tiepido e ottimo anche freddo (pare che tra qualche giorno dovremmo avere un’altra settimana a 30 gradi, approfittatene!).

Ingredienti:
melanzanine lunghe come se piovesse
caciocavallo stagionato pascolante
pomodori da sugo, ben maturi
una cipolla grandina
qualche spicchio d’aglio (magari quello rosso)
un bel mazzetto di menta fresca
olio extravergine d’oliva
sale marino integrale
pepe in grani

Per prima cosa affettate la cipolla sottilmente e mettetela ad appassire in una padella larga a fuoco basso, coperta. Lavate i pomodori e passateli nel passaverdura con i buchi un po’ grandini; quando la cipolla sarà ben appassita aggiungete il passato in padella e aspettate che si scaldi un po’.

Intanto praticate una fessura stretta ma profonda alle melanzane (attenti a non passare dall’altra parte) con un coltello affilato e infilateci dentro per ognuna mezzo spicchio d’aglio, una foglia di menta e una fettina di caciocavallo lunga e stretta.

Quando il sugo è ben caldo aggiustate di sale e pepe macinato sul momento, metteteci le melanzane con la fessura verso l’alto e lasciate cuocere a fuoco lento per un’oretta.

Ti è piaciuto questo articolo? Dona 1 euro per sostenere il pasto nudo!

 

2 comments

  1. Antonella Romano ha detto:

    questa è una delle mie pietanze preferite. qui in Sicilia soffriggiamo leggermente le melanzane prima di metterle a cuocere nel sugo inoltre quelle piccoline hanno uno stupendo sapore un po’ amaro!

  2. Bomberos ha detto:

    In un pittoresco ristorante di Lacona all’isola d’elba http://www.ilpiratalacona.it/ mi è capitato di mangiare delle melanzane proprio come le tue! una prelibatezza.

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito