Seadas

Queste era un secolo che volevo farle, ma quando provo a realizzare un piatto tipico ho sempre un po’ di timore reverenziale, visto che non appartiene alle mie radici e non vorrei mai offendere qualcuno che magari ha visto bisnonna, nonna e madre prepararlo e poi arrivo io fresca fresca e gli dico “si fa così” :-P

seadas

Però visto che mi trovo in una specie di paradiso sulla terra ancora per qualche giorno (non per mio merito eh, siamo a casa della mamma dello zacco), e che il suddetto eden è strapieno di piatti tipici e delle materie prime per realizzarli (sìììììì!!! Sono riuscita a trovare anche qui un produttore consapevole di fiducia, forse andrò anche a trovarlo, ecco!) almeno vi mostro qualcosa di mangereccio che ho trovato qui sul posto. Ah scusate non vi ho detto dove sono, e non è un particolare trascurabile mi sa! Mi trovo nel nord della Sardegna, di fronte alla Maddalena, ma in vista anche della Corsica.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito