Torta alla ricotta, semplicissima

Questa è un’altra torta per Emma :-)
È da quando siamo stati all’agriturismo bio di sonia che al mattino si sveglia e subito dopo la richiesta “ciso!” (latte di riso) parte l’urletto “totto!” (torta). E come resistere a tanto entusiasmo e gridolini vari?

tortaallaricotta Torta alla ricotta, semplicissima

Mi sono fidata di questa ricetta quando ho visto la foto: dall’immagine sembrava ariosa, spumosa, morbida, e nello stesso tempo un po’ umida, come piace a me (e, a quanto sembra, alla mia discendenza).
E così è.

Il blog dove l’ho prelevata ha un titolo molto carino, si chiama “ammodomio”.
Quello che posso dirvi di questa torta è che ne ho provate tante con la ricotta, e questa è sicuramente quella più vicina alla mia idea di torta di ricotta ideale, oltretutto prevede poco burro, quindi è adatta anche a questa stagione; proprio la quadratura del cerchio, eh?
Solo che i miei cinque pianeti in vergine mi impediscono di regolarmi a occhio, e tantomeno a tazze, bicchieri, vasetti etc, per cui eccovi la torta del tre rimessa in riga con tutte le sue misure in grammi (firmato Hannibal). Inoltre ho cambiato il tipo di ricotta (l’originale prevedeva quella di pecora) per non mischiare le proteine; quindi a meno che non utilizziate latte di pecora e burro di pecora (non ne ho mai sentito parlare) convertiamo tutto in mucca :-P

Ingredienti:
300 grammi di ricotta di mucca
300 grammi di zucchero grezzo
300 grammi di farina 00
3 uova
50 grammi di burro
50 grammi di latte intero fresco
50 grammi di succo di limone
1 bustina di polvere lievitante
la buccia di un limone
una presa di vaniglia in polvere

Preriscaldate il forno a 180°C.
Imburrate e infarinate una teglia di 24 centimetri di diametro.

Mettete lo zucchero in un terrina grande e aggiungete la ricotta setacciata.
Frullate con il mixer a immersione fino a quando avrete ottenuto una crema bella liscia e omogenea.
Aggiungete il burro, che avrete fatto ammorbidire a temperatura ambiente, e poi un uovo alla volta, aspettando che ognuno sia prima ben assorbito dall’impasto.
Aggiungete la vaniglia, il succo di limone e la buccia grattugiata, e infine il latte a temperatura ambiente.
Mescolate la farina con il lievito e aggiungete questo composto al resto dell’impasto; da questo momento dovrete mescolare pochissimo, solo fino a quando gli ingredienti saranno uniti insieme.

Versate l’impasto nella teglia, cercate di livellarlo molto delicatamente e infornate per circa tre quarti d’ora.

A parte la prova stecchino (o lama del coltello) in genere io verifico la cottura della torta agitando leggermente la teglia (senza aprire il forno – io ne ho uno stand alone); se vedo che la torta si muove in modo “liquido” aspetto ancora un po’. Questo per evitare di bucherellare la torta continuamente.

Questo dolce magnifico si presta molto ad aggiunte estemporanee, per esempio pezzetti di cioccolata fondente (basta aggiungerli all’ultimo momento sulla superficie della torta, affonderanno da soli), uva passa (infarinatela prima di aggiungerla in modo che non coli a picco) o qualsiasi altra cosa vi venga in mente (ma se sperimentate qualcosa di nuovo e buono non ci provate a non venirmelo a raccontare!) :-)

Altre torte di ricotta in giro per i blog:
Ciambella di ricotta di Antonella

 

90 comments

  1. Giò scrive:

    i tuoi cinque pianeti in vergine…ha ha ha pensa che è proprio il mio segno!!però io ho l’ascendente in scorpione e la luna in cancro..upraticamente sono una pazza!
    interessante questa torta, ma non c’è troppo zucchero?? o forse è per compensare il succo di limone, che effettivamente ce n’è parecchio?
    pezzetti di cioccolato bianco, magari anche nell’impasto?

  2. FrancescaV scrive:

    ispira molto anche a me, anche se 300 gr. di zucchero mi sembrano tantissimi. Dici che servono tutti? Non vedo il burro nella lista degli ingredienti, dimenticanza o proprio non serve? La proverò sicuro, anche con la ricotta Galbani che è l’unica che si trova qui ;-)

  3. izn scrive:

    @gió: aaaaaah! anch’io ho la luna in cancro! lo vedi, adesso dobbiamo conoscerci per forza… avremo le paturnie negli stessi momenti, eh eh ;-)

    lo so, lo zucchero sembra tanto, io ho seguito la ricetta originale di ammodomio e devo dire che non sembra assaggiandola che sia troppo dolce, anzi! però se provate a diminuirlo e vi piace me lo fate sapere, ché aggiungo una nota a margine?

    @francescav: ehm… no, il burro c’è, poco poco ma c’è, è che proprio me lo sono dimenticato nella lista… grazie tesoro, lo aggiungo subito, meno male che ci sei :-)
    ps: verrò a sbirciare il risultato da te se deciderai di farla!

  4. federica scrive:

    ah che buona! la faccio spesso!brava!

  5. FrancescaV scrive:

    dammi una decina di giorni che mi trasferisco nella nuova casa (qui il forno è in una condizione tale che lo teniamo sigillato :-( ) e te ne farò vedere una da Strasburgo ;-)

  6. izn scrive:

    @federica: grazie cara! ma la tua ricetta è uguale uguale? altrimenti ti linko :-)

    @francescav: non vedo l’ora :-9

  7. Castagna scrive:

    Anch’io adoro quel tipo di torte…un po’ umidicce dentro, bella soffice e ariosa….mmmm…mi sembra già di pregustarmene una fetta!
    Catagna

  8. Angelapia scrive:

    La torta dei miei bambini, quando erano piccoli.

    A volte alla farina aggiungevo mandorle o nocciole tritate, altre volte cioccolato a scaglie.Angelapia

  9. izn scrive:

    @castagna: sì è proprio come l’hai descritta, finalmente ho trovato la ricetta giusta :-P

    @angelapia: bella idea questa delle mandorle tritate, mi sa che la prossima volta ci provo… a emma piacciono molto le mandorle :-)

  10. marcella scrive:

    Anche a me piacciono le torte umidicce, e questa è una di quelle . Ma siccome non amo le cose dolci, penso che scenderò a 150 gr di zucchero!
    P.S. non ho fatto le melanzane ripiene di pasta… perchè dal mio spacciatore bio non ho trovato le melanzane! Ritento la settimana prossima!

  11. cleofe scrive:

    torta di ricotta? fatta , la conoscevo , al posto del burro ho messo 20 gr olio evo , sopra prima di infornare ho messo manciata di pinoli in forno a 180 x 40 min.
    si forse lo zucchero è un po troppo la pross. volta ne mettero’ meno .
    c’e’ un odorino per tutta casa! la darò anche a viola
    ciaooooooooooo

  12. izn scrive:

    @marcella: poi mi fai sapere com’è venuta diminuendo lo zucchero? Aspetto di sapere anche delle melanzane :-P

    @cleofe: com’è venuta??? l’hai trovata troppo dolce? che ha detto viola!?

  13. cleofe scrive:

    no izn..è buonissima, solamente che metterò meno zucchero, perche’ questa dura dalla sera alla mattina e tutto sto zucchero.. ci ingrassimo tutti adesso già ho fatto il cestino per il piano di sopra
    mezzo ban brioche e mezzo plumcake
    ciaoooooooooooo…maestra mia maestra!!!!

  14. Erborina scrive:

    ho appena scoperto il tuo blog… non vedo l’ora di leggerlo dall’inizio alla fine!!! Questa torta sembra un sogno… me la segno per farla con la ricotta home-made ;)

  15. claudia scrive:

    miiiii..cleofe, come invidio la famigliola di sopra….sembra il cestino di cappuccetto rosso!! Solo che qui é la nonna che lo porta alla nipote! eh eh…

  16. izn scrive:

    @cleofe: eheheh… un giorno viola mi ringrazierà per tutti i manicaretti che ispiro alla sua nonna :-)

    @erborina: ciao erborina, e ben capitata sul pasto nudo!! :-) Fammi sapere come viene la torta, e tutto quello che pensi del blog. Ti aspetto qui, a presto :-)

    ps: ma lo sai che il tuo blog è carinissimo? mannaggia che non ho visto in tempo il liquore al basilico, che mi era capitato qualche giorno fa un mazzo di basilico enorme, ho dovuto smaltirlo in tutta fretta!

  17. barbara scrive:

    ….Scusate….ma il succo di limone a quale step della preparazione va aggiunto…? Parli della scorza ma non del succo….. Ci va o no?! Grazie mille!

  18. izn scrive:

    @barbara: ciao barbara, e benvenuta sul pasto nudo.
    hai ragione nella ricetta c’è un errore, grazie per avermelo segnalato! La correggo subito, comunque il succo lo devi aggiungere prima di mettere la farina.
    Se la fai fammi sapere se ti piace; pensa che coincidenza, la faccio proprio domani per il compleanno della mia pulcina (due anni)!

  19. maria scrive:

    ma che incredibile coincidenza: io l’ho fatta ieri ed è venuta buonissima! Ci ho aggiunto delle nocciole tostate macinate e ci stavano benissimo.. Grazie izn per questa e le altre ricette…e per questo sito…

  20. Trilly scrive:

    Ciao!!! Ottima veramente!!!!!!!!!!!!!!!! Però invece del limone e della vaniglia ho messo scaglie di cioccolato e cannella!!! Provala.
    Ciao

  21. izn scrive:

    @trilly: ciao trilly, che bel nome :-) e benvenuta tra queste pagine.
    La proverò sicuramente, l’accoppiamento cioccolato cannella è uno dei miei preferiti :-9

  22. ivan scrive:

    brava,ma se ti posso dare un consiglio per migliorarla ancora segui questo poi fai come credi,..al posto di tutto quello zucchero mettigli almeno la meta di miele, ti aiuta di piu la lievitazione ( il miele è un lievitante naturale), e ti fà diventare piu dorata la torta, poi le uova monale separaddo albume da tuorlo ovviamente a neve, e aggiungile con il cucchiaio di legno delicatamente, il cucchiaio serve ,oltre che per amalgamare a non fare subire sbalzi termici agli ingredienti, ti scrivo con cognizione perche sono oramai 30 anni che faccio queso mestiere,,per il resto sei stata bravissima ciao IVAN

  23. izn scrive:

    @ivan: ma che scherzi, questi sono i commenti che vorrei trovare ogni giorno sul pasto nudo! Spero di vederti più spesso tra queste pagine, caro ivan, i consigli di una persona che ha così tanta esperienza sono molto molto preziosi. Intanto ti dò il benvenuto sul pasto nudo e ti aspetto al più presto anche sulle altre pagine :-)
    Adesso vado a fare la torta con i tuoi consigli, che avevo giusto in frigo una ricotta che mi guardava con aria interrogativa!

  24. Giuliana scrive:

    Grazie x la ricetta, anch’ io separo gli albumi dai tuorli e all’ uvetta ho aggiunto pezzetti di papaya disidratata , sembra il panfrutto della mia infanzia ! Ciao

  25. izn scrive:

    @giuliana: ma prego! La prossima volta ci metto anch’io un po’ di frutta secca, tipo avevo pensato alle albicocche disidratate! Un abbraccio, alla prossima :-)

  26. Paola scrive:

    Ho appena assaggiato una fetta della tua torta fatta oggi da me per la prima volta…buonissima!Davvero!mi è riuscita alla perfezione…per lo zucchero credo che anche io lo diminuiero un po la prossima volta..ma a parte questo è meravigliosamente squisita!Complimenti

  27. Davide scrive:

    io ho aggiunto dei frutti vari a fette davvero buonissima…ho solo 12 anni…

  28. nicoletta scrive:

    la torta è in forno, ma sto notando che non lievita molto, è rimasta un tantino bassa. Vedremo il sapore, vi farò sapere………

  29. gordana scrive:

    Bravissima, l’ho fatta ieri sera ed è già finita…..

  30. Fabiana scrive:

    Ciao io l’ho fatta ieri ed é venuta una delizia, ai miei bimbi piace e poi é veramente soffice e leggera. Unica cosa ho ridotto la quantitá dello zucchero da 300 gr a 230 gr ed é venuta buonissima !!!

  31. izn scrive:

    @paola e gordana: grazie per il feedback ragazze, per me è molto importante sapere che una ricetta riesce bene anche a voi :-)

    @davide: Bravissimo davide!!! Sei una promessa della pasticceria allora! fammi sapere se provi altre ricette allora, e mi raccomando fatti sempre supervisionare da un adulto, che il forno scotta!!!! :-)

    @fabiana: benvenuta cara fabiana, e un milione di grazie a te per avermi precisato la quantità di zucchero, la prossima volta ci provo anch’io con 230 grammi, adesso so che vanno bene :-)

  32. Francesca scrive:

    ciao Izn.
    mi accingo a fare questa delizia, finalmente! :)
    e intendo usare il miele (o è meglio lasciare una parte di zucchero grezzo?)
    ho tutti gli ingredienti, ho persino comprato la vaniglia in polvere, solo non ho capito quanta ce ne va (scusa la domanda, solo non vorrei rovinare la ricetta con una dose inadeguata). Grazie

  33. izn scrive:

    @francesca: la domanda che mi fai è più difficile di quello che pensi… io userei sicuramente solo miele (anche se so che superata una certa temperatura perde quasi tutte le sue proprietà nutritive, ma se lo fai per il sapore capisco benissimo, anch’io lo adoro, letteralmente), ma non sono sicura che a un tot peso di zucchero corrisponda in conversione lo stesso peso in miele :-/ Se fai la prova fammi sapere, sarei molto interessata alla risposta!
    Per quanto riguarda la vaniglia ne basta la punta di un cucchiaino (io ne metto sempre poca perché avendo un’aroma molto forte mi sembra che altrimenti tenda a prevaricare gli altri sapori), però dipende anche da che tipo di vaniglia hai comprato (io ho quella della Rapunzel se non sbaglio) e da quanto ti piace il sapore.

    Essendo comunque un dolce molto delicato non esagererei.
    Mi hai fatto notare che nel testo non sono stata chiara, mi sa che correggo al volo!

    Un abbraccio e mi raccomando fammi sapere com’è venuta :-9

  34. Francesca scrive:

    eccomi :)
    allora comincio con il dettaglio degli ingredienti:
    300g di ricotta di mucca
    130g di miele (di melata)
    130g di zucchero grezzo (panela)
    300g di farina integrale (sì qui mi sono discostata dalla tua ricetta)
    il resto tutto identico.
    La vaniglia: ne ho usata una puntina, e mi sa che sono stata troppo scarsa.
    Durante la cottura, ma anche durante la preparazione, un profumo meraviglioso.
    Il risultato: buona, forse non tanto dolce, e non credo di essere troppo abituata al dolce, forse come dicevi tu il miele ha una resa diversa.
    La consistenza è morbida e soffice, magari non ariosa, ma certo incide la scelta dell’integrale.
    Comunque stamattina ne avevo proprio voglia e me la sono gustata.
    Grazie :-)

  35. Francesca scrive:

    un piccolo aggiornamento.
    Ho portato la torta a casa di amici è piaciuta tantissimo, hanno detto :”ha qualcosa di speciale…” e continuavano a mangiarne.
    e continua a fare un profumo…
    Chiedo: va conservata in frigo o non importa?

  36. Francesca scrive:

    ah In, mi sono appena registrata, mi sa che ti farò visita un po’ più spesso ;)

  37. mercedes scrive:

    Da quando l’ho letta la prima volta non l’ho più lasciata…è FAVOLOSA!!!
    Ieri ho aggiunto alla fine tre pere kaiser tagliate a dadini ed è venuta lividinosa.
    Grazie per questa magnifica ricetta.

  38. [...] Torta alla ricotta… pigro mi limito a linkare 22 febbraio 2010 mikymartin Lascia un commento Passa ai commenti http://www.ilpastonudo.it/dolci/torta-alla-ricotta-semplicissima/ [...]

  39. izn scrive:

    @francesca: grazie a te per aver condiviso il tuo esperimento, sì è sicuramente per via della farina integrale che è rimasta meno ariosa (e forse anche il panela che è più pesantone dello zucchero grezzo normale – io ho usato quello grezzo chiaro per la precisione); la prossima volta provo a farla con quella semintegrale e con il miele, che adoro :-)
    Non serve conservarla in frigo, una volta cotta la ricotta mi sa che la puoi trattare alla stregua delle normali torte con il latte o la panna.
    Se per caso la metti in frigo ricorda di scaldarla un po’ sul termosifone prima di mangiarla perché mi sa che il burro freddo potrebbe indurirla :-P

    Ti sei registrata al forum?? Che bello, allora ti aspetto lì!

    @mercedes: ciao mercedes, e benvenuta nel pasto nudo! Che bella idea quella di aggiungerci le pere, dev’essere venuta uno spettacolo :-)

  40. lori scrive:

    ciao izn, mi sono spostata di qua un attimo per dirti che questo dolce io lo faccio per la colazione, in forma di plum cake, e con le mele nell’impasto.
    Sono mesi che lo faccio in versione 250/250/220 ricotta/farina/zucchero 2 uova albumi divisi e montati a neve. Anch’io ho provato il miele al posto dello zucchero oppure lo zucchero di canna che fa diventare tutto scuro.
    Non aggiungo il burro, ma se l’impasto è troppo asciutto aggiungo un pò di latte. L’unica cosa che vorrei provare è farla con lievitazione con p.m o licoli.
    C’è qualcuno che l’ha provato? Adesso uso il cremor tartaro biologico della Naturasì. Dici che sia possibile? Grazie per la risposta.

  41. Francesca scrive:

    una domandina, izn, però non so se questo è il post giusto.
    Raccomandi di non mescolare proteine diverse, tipo ricotta di pecora e burro da latte vaccino.
    Ma a volte ho visto che mescoli carne e formaggio….. sono un po’ confusa. Mi spieghi meglio?
    Ciao :)

  42. izn scrive:

    @lori: cara perdonami, sai che ero convinta di averti già risposto a questa domanda e invece? forse su un altro post? Ad ogni modo io a suo tempo (quando usavo la pm solida) provai a utilizzarla per i dolci, ma senza successo. Non ho ancora provato con la liquida, il mio dubbio è che si otterrebbero impasti gommosi ed elastici, mentre con questo tipo di torte è importante la friabilità e l’ariosità (per questo si utilizza infatti la farina 00 che ha poco glutine). Insomma, io ti consiglierei di continuare ad utilizzare il cremor tartaro bio (quello già addizionato di bicarbonato).
    Se fai esperimenti interessanti fammi sapere comunque, che sono curiosa :-)

    @francesca: la domanda che mi hai fatto è molto più complessa di quanto possa sembrare :-/ provo a chiedere a Elena se ci illumina, aspettaci qui!

  43. elena scrive:

    @francesca: in generale in bioterapia si mischiano le proteine se si vuole rallentare il metabolismo o se si vuole avere una azione frenante.
    si usano quindi più tipi di proteine associate per ottenere questo tipo di effetto; le userò quindi se devo frenare una tiroide che lavora troppo, se devo diminuire un flusso mestruale emorragico, se devo bloccare una diarrea.

  44. Francesca scrive:

    interessante, grazie.

  45. Kina scrive:

    ..semplicemente la torta alla ricotta più buona che io abbia mai fatto e soprattutto che io abbia mai mangiato..
    Ho aggiunto solo dei pezzetti di cioccolata fondente..divina.
    peccato era per un invito a cena, non sta bene richiederla indietro!!!!
    Ciao ciao

  46. Graziella scrive:

    Ho appena fatto questo dolce , non so dirti com’è perchè è ancora dentro il forno , ma dal sapore dell’impasto ancora crudo promette proprio bene!!!!!!

  47. Graziella scrive:

    ho appena sfornato il dolce !!!!! squisito veramente !!!!!!!!

  48. lorena scrive:

    ho appena messo la torta in forno. Qualcuno mi può dire se appena è cotta devo toglierla dal forno o lasciarla dentro fino a chè è fredda ?!?!

  49. izn scrive:

    @lorena: ciao lorena, benvenuta sul pasto nudo. mi dispiace di non aver visto il tuo commento ieri sera :-)
    Ad ogni modo la torta avresti dovuto tirarla fuori se volevi che fosse bella morbida; lasciandola in forno probabilmente si sarebbe creata una crosticina (non per questo sgradevole!) e forse avrebbe potuto seccarsi leggermente.

  50. lorena scrive:

    allora ho indovinato, però si é “sgonfiata” ma era buonissima lo stesso (anzi era buonissima perchè è già finita). In famiglia siamo in 5. Grazie comunque per la risposta e complimenti per i vari commenti.

  51. maria scrive:

    buonissima…oggi la rifaccio

  52. Patricia scrive:

    ciao…..mi sto accingendo a preparare questa torta visto che avevo un pò di ricotta..(fra le tante ricette trovate mi hanno convinto i vostri commenti tutti positivi) seguirò la ricetta alla lettera anche se non so se la temperatura e il tempo di cottura siano per un forno tradizonale come è il mio…vedremo il risultato. buon fine settimana

  53. izn scrive:

    @patricia: ciao patricia, e benvenuta sul pasto nudo :-)
    Fammi sapere com’è venuta allora! Se ancora non l’hai preparata, cosa intendi con “forno tradizionale”? forse posso informarmi :-/

  54. Marina scrive:

    Ho appena sfornato questa meravigliosa torta.Ieri sn entrata in possesso di un fantastico pezzo di ricotta e oggi mi è venuta voglia di torta alla ricotta.Un bacio dalla Sardegna.

  55. deborah scrive:

    Mmmmmm sembra molto buona…Domani la provo

  56. Valentina scrive:

    Provata anche questa e come al solito…buonissima.
    Rimane molto morbida anche se non la si finisce tutta in un giorno (quasi impossibile per me).
    Per adesso ho provato la tua ricetta fedelmente, la prossima volta proverò seguendo i suggerimento di Ivan.

  57. alice0 scrive:

    ho fatto la torta…buonissima, pensa nn avevo uova, quindi senza ed invece della vaniglia un pizzico di cannella in polvere

  58. Massimo scrive:

    ciao! la foto dice tutto e mi piacerebbe provare a realizzarla….ma la ricotta di pecora va bene lo stesso ?

  59. Massimo scrive:

    stamattina tutti a colazione con la torta alla ricotta!
    non è venuta morbida e soffice come appare nella tua foto, da cosa potrebbe essere dipeso ?
    grazie!

  60. izn scrive:

    @alice0: ma come hai fatto senza uova???!! Ed è venuta bene?

    @massimo: ciao massimo, scusami se ti rispondo solo adesso, sì, penso che la ricotta di pecora vada benissimo lo stesso. magari potrebbe dare alla torta un sapore leggermente diverso, ma dipende dai gusti, magari anche più buono. Poi hai usato quella?
    per quanto riguarda l’altezza, uhm… forse la teglia era più larga di 24 cm? O forse hai mescolato molto l’impasto dopo aver messo la farina? Il forno era già a temperatura? Le uova forse erano piccoline? Potrebbe essere una di queste cose :-P

  61. Massimo scrive:

    ciao Izn, si’ ho usato quella di pecora. e per quanto riguarda la morbidezza ne hai azzeccate due su tre, e cioe’ le uova in effetti erano piccoline e l’impasto è stato mescolato un po’ troppo !
    grazie per i consigli, preziosi per un neofita come me, riproveremo e ti faro’ sapere.
    ciao!

  62. [...] a me, che sono conosciuta per non saper cucinare dolci: la torta di ricotta semplicissima de Il Pasto Nudo. Io ho aggiunto del cocco in scaglie, e appena il resto della famiglia si sveglia, farò una buona [...]

  63. Manola scrive:

    Buoniiiisssimaaa, proprio un’ottima idea! Parola di Simone, 3 anni e mezzo! Buona notte.

  64. Many scrive:

    La tua torta è così buona che l’ho preparata e messa nel mio blog citando il tuo.
    ciao!!!

  65. lia xP scrive:

    la faro sicuramente a un’aspetto ottimo

  66. loolie scrive:

    Mi sono appena tagliata una fetta di questa delizia… Fenomenale davvero. Una delle torte piu’ magiche che abbia mai mangiato. Non vedo l’ora di condividere questa ricetta con la mia popolazione inglese. Menomale dei pianeti in virgo !!

  67. emma massari scrive:

    ciao questo è il dolce per me visto che mi chiamo Emma, complimenti è buonissima l’ho appena fatto, però con meno zucchero è ho sbattuto le uova separate buonissima!!!!

  68. Anna Prisco scrive:

    Ottima torta, ho aggiunto della marmellata di amarena fatta da me, facendola unire all’impasto con piccole rotazioni con il cucchiaio di legno, formando un impasto variegato!

  69. Martina scrive:

    Ciao! sto pensando di fare questa torta presto e volevo chiedere se si potrebbe tagliarla a meta (come un pandispagna) e mettere dentro della panna montata o/e delle fragole per esempio…si taglierebbe facilmente o e tanto friabile? grazie!

  70. Valentina scrive:

    @Martina: io l’ho fatta diverse volte. E’ un po’ più friabile di un pan di spagna ma direi che può essere tagliata facilmente in mezzo e sicuramente sarà golosissima con panna e fragole.

  71. Martina scrive:

    Grazie tante! Appena la faccio vi diro com’e venuta…sto pensando anche con panna e pesche…vedremo secondo il mercato! ^^

  72. ornella scrive:

    Che bella!!!! Ma sai che mi sono accorta solo ora che è la mia Torta del 3, (quella con la ricetta di Paola Lazzari)? Appena ho visto la tua foto mi sono detta”uhm.. che buona! E’ bella alta,morbida e umida come piace a me”! :DD
    Grazie mille e scusa il ritardo!!!!

  73. martina scrive:

    allora fino ad adesso l’ho fatta tre volte. La prima volta ho seguito la ricetta, buonissima! La seconda l’ho fatta in forma di muffins, buonissima. E la terza volta ho cambiato un ‘po verso la fine, dopo la cottura l’ho tagliata in due (come un pandispagna) e ho messo una purea di lamponi senza zucchero, e l’ho servita con frutta di bosco appena scongelata, pure senza zucchero, il risultato era veramente buono e lo zucchero della torta, equilibra la frutta di bosco un ‘po accidina. Ah si la seconda e la terza volta ho anche diminuito a 250 gr lo zucchero, trovo che e comunque abbastanza dolce. Comunque, ancora grazie, una ricetta da fare e rifare!

  74. niurka scrive:

    grazie mille per la tua ricetta ,io l’ho fatta e buoniiiiisiiiiiimaaa grazie ancora

  75. marisa scrive:

    Oggi ho fatto la tua torta di ricotta, fantastica, davvero buona grazie!

  76. [...] cake che mi ha stupito per sapore e morbidezza. La ricetta originale la trovate su questo sito, io l’ho un po’ modificata. Posto la ricetta con la dose da tre uova, io [...]

  77. anna scrive:

    Ciao a tutti! A me dopo un ora e un quarto di cottura dentro è restata molto umida, ma non a tal punto da essere cruda, anzi è buona! Non capisco.. non vorrei avere mal.di stomaco dopo boh…… (???)

  78. paola scrive:

    La mia torta mentre la inforno e cuoce è bellissima alta poi affidando ormai e davvero coppetta la crosta dorata spengo lascio per 5 abbondanti minuti e sigh si scongiura e dentro è cruda ho tentato diverse temperature con tempo lungo niente da fare solo una volta era quasi cotta.chi può aiutarmi?

  79. izn scrive:

    @paola: ciao paola, da dove scrivi? :-) Dimmi una cosa, la torta la cuoci in forno ventilato o statico?

  80. Massimo scrive:

    potrebbe essere una temperatura del forno diversa da quella reale? da qualche parte ho letto che spesso la temperatura che viene impostata accendendo il forno non corrisponde a quella reale e che bisogna verificare con un termometro da forno.
    la scorsa settimana ne ho comprato no su amazon e scioperi permettendo non vediamo l’ora di verificare. vi faremo sapere.

  81. Raffaella scrive:

    complimenti, le tue foto sono bellissime, hai vinto il premio Blog Award Backlog!!
    PS: questa torta è stata un successone a casa mia!!! Buona, buona, buona!!!

  82. Nunzia scrive:

    Ciao!
    Cercavo una ricetta buona buona per fare una torta con la ricotta e sono finita qui da te.
    Visto il tuo commento finale, volevo dirti che a me è successo questo: mentre facevo la tua ricetta… in testa stavo pensando alla ricetta di un’altra torta e alla fine è andata che ho fatto un mix.
    Alla tua ricetta, non ho fatto altro che dividere l’impasto: versare la prima metà nella teglia, poi mettere fette di banane e scaglie di cioccolata fondente (avevo da consumare delle uova di Pasqua) e poi copetro il tutto con il resto dell’impasto.
    E’ venuta una ciambella molto buona.
    Volevo comunque ringraziarti perchè impasti per ciambelle con ricotta così buona non mi era ancora capitata di trovarla.
    Nunzia

  83. Anna scrive:

    Anche io ho notato che lievita poco, buonissima cmq.. Io ho usato la farina autolievitante, che di solito lievita parecchio e 200 g di zucchero, poi l’ho servita con zucchero a velo sopra. anna

  84. Saretta scrive:

    Ciao! Oggi non so perchè ma mi sono svegliata con una inspiegabile voglia di un dolce alla ricotta… quindi mi sono detta perchè aspettare di fare una cosa se posso e voglio farla subito?! XD
    Perciò mi sono messa a scuriosare tra vari siti finchè non mi sono imbattuta nella tua pagina e di tutte le ricette che ho trovato questa, come dici tu, è quella che più si avvicina al mio ideale di torta alla ricotta. Poi devo farti i complimenti per come ti è venuta, è bellissima e poi sembra così soffice… mmm
    Però, siccome in casa mia non è molto gradito l’aroma al limone, volevo sapere se non metto nè il succo nè la buccia, devo mettere meno zucchero? Se sì quanto?
    Grazie un bacio!

  85. pamela scrive:

    semplice e buonissima…. veramente leggera, soffice….ideale x la colazione!!!! grazie mille.

  86. lina scrive:

    ho fatto ho seguito la sua ricetta esattamente , ma non mi e’ riusita come la vedo nella foto , la mia sembra dopo un’ora di forno ancora cruda non affato soffice. mi puo rispondere cosa ho fatto di sbagliato. grazie . LINA

  87. Elena Dincheva scrive:

    bonissima ,soffice ,leggera…..ideale x la colazione!!!

  88. Cristina scrive:

    buonissima e soffice, non è durata un giorno

  89. Micol scrive:

    No vabbe’……ma sei il mio mito personale ……dopo i biscotti con la farina di quinoa….oggi ho rifato anche questa…..una bonta senza uguali…..semplicita allo stato puro……….non ho parole!!!!!

  90. […] sono subito innamorata…..soffice ,semplice,profumata e umida al punto giusto…..  qui trovate la sua versione…. Ingredienti: (stampo a […]

Add Comment Register



Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito