Floracult

Roba seria, signori miei. Nonostante il diluvio. Non ne avevo neanche lontanamente sentito parlare, poi giovedì stavo buttando uno sguardo al sito di Repubblica in uno dei rarissimissimi momenti di semi-pace, e che ti vedo?

peonie

Un banner molto indovinato graficamente (da un grafico con stellium in vergine che si sente investita dal sacro fuoco di trovare il pelo nell’uovo in ogni dove è quanto dire) che pubblicizzava una fiera di quelle serie, argomento topico per me: fiori e piante rare (tra cui *aromatiche* mai viste), lezioni di giardinaggio biologico, esperti in coltivazioni biodinamiche.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito