Crauti lattofermentati

Chop, chop, chop, chop. Uno dei momenti più belli quando si ha a che fare con i (futuri) crauti è quando, al silenzio assoluto, con la luce radente del primo pomeriggio, poggi il cavolo cappuccio sul tagliere davanti a te, impugni il coltello che hai appena affilato per bene, e fronteggi l’ortaggio sussurrando dolcemente: “a noi due” :-D

crauti fatti in casa

In questi mesi ho letto molto sulle fermentazioni, intanto che aspetto di studiarmi la bibbia di Sandor Katz di cui vi parlavo; ancora sono indecisa se aspettare la versione italiana, alla quale se ho ben capito sono stati tagliati alcuni capitoli riguardanti carne e affini, per renderlo più vegetariano (MAH!?) o prendere i suoi due libri in inglese e studiarmeli in lingua (più faticoso ma forse più soddisfacente).

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

1 Comment

  1. Cristiana ha detto:

    Ci dispiace, solo i soci possono vedere i commenti.