A proposito dei würstel

Una premessa doverosa. All’atto dell’acquisto di un prodotto industriale a base di carne, il consumatore deve aver presente che più manipolato e disintegrato (quindi meno riconoscibile) è il pezzo di carne utilizzato come materia prima, maggiore è il rischio che l’industria abbia fatto ricorso a carne di scarsa qualità.

Mi spiego con un esempio. Nel prosciutto crudo è ben evidente il taglio che è stato utilizzato — il prosciutto di maiale appunto — perché esso è stato utilizzato intero e il processo di lavorazione lo lascia integro. Già col prosciutto cotto la situazione cambia, perché del prosciutto, come taglio, si perde ogni traccia. La carne, infatti, è omogeneizzata e la forma che le si da è un’invenzione dell’industria: si ottiene versando l’omogeneizzato in uno stampo e poi lo si cuoce.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito