È festa, consumate di più

La Sacra Famiglia non dovette passarsela bene al tempo della natalità di Gesù se, come racconta Luca, Maria “diede alla luce il suo figlio primogenito; lo avvolse in fasce e lo adagiò in una mangiatoia, perché all’albergo per loro non c’era posto”.

Probabilmente patì “al freddo e al gelo”, come recita una triste canzoncina di Natale, e forse non aveva nemmeno un po’ di latte per sfamarsi, dal momento che nella stalla pare ci fosse un bue in compagnia di un asinello (il Santo Padre però nel suo libro sull’infanzia di Gesù ha tenuto a sfatare questo mito affermando che nella grotta non c’erano animali), e non una mucca con turgide mammelle da mungere.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito