Il bio che non amo

Questa ve la voglio proprio raccontare. Sapete tutti quanto io sia fermamente convinto della bontà degli alimenti bio, ma vi confesso che qualche volta sono assalito da dubbi e mi arrabbio anche in malo modo. Dunque, in questi giorni è stata nostra ospite in campagna una cara amica, che nonostante i tanti anni passati a leggere tutto quanto scrivo riguardo all’alimentazione, è rimasta, ahimè, una ingenua e vulnerabile consumatrice.

zucchero grezzo

L’altro giorno, su richiesta di mia moglie, è andata da sola a fare la spesa nel negozio bio cui andiamo abitualmente. E fin qui nulla di male, anzi. Ma quando, al suo rientro, aiutandola a svuotare la borsa della spesa, ho visto far capolino delle confezioni targate bio di “tortini al grano duro”, e ho dato una sbirciata agli ingredienti, apriti cielo. Mentre l’amica mi riferiva che, poiché i tortini erano in offerta, ne aveva comprato per mangiarli insieme a noi e con i suoi familiari al rientro, ho prima corrugato la fronte, poi ho storto il muso (il che vuol dire, per chi mi conosce, che stavo per sbottare). Per carità, non ce l’avevo certo con l’ospite (mi è così cara che sarebbe stata ospite sacra anche se mi avesse portato in dono del philadelphia e del tavernello), ma con la ditta che ha messo in circolazione codesto prodotto, che sarà anche bio, ma di sicuro è poco raccomandabile dal punto di vista nutrizionale e della qualità in generale. Vediamo perché.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto questo articolo? Dona 1 euro per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito