L’affaire olio di palma (terza e ultima parte)

Dopo la pessima figura fatta con la campagna di appoggio alla crociata contro l’olio di palma di Mr. Sokolof, il magnate americano sopravvissuto all’infarto, si poteva pensare che il Center for Science in the Public Interest (che d’ora in poi per brevità chiamerò CSPINT) avrebbe dato forfait riguardo al suo piano di criminalizzazione dell’olio di palma.

olio di palma

(Illustrazione di Gustav Mützel, tratta da Dictionnaires et Encyclopédies sur “Academic”)

Invece no: nel 2005 torna alla carica con una pubblicazione dal titolo apocalittico: “Cruel oil: How palm oil harms health, rainforest and wildlife”.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito