Lo strano caso dell’ovetto di Pasqua

Vi voglio dar conto di una stranezza che ho rilevato in un ovetto che va alla grande in questo periodo pasquale (ma anche per il resto dell’anno) ed è tra i più pubblicizzati. Lo strano è che non si capisce se è fatto di cioccolata oppure no perché l’etichetta non è chiara.

uova pasquali bio

Da novello Monsieur Poirot (ricordate l’investigatore dei romanzi di Agata Christie?) mi sono armato di pazienza e di lente d’ingrandimento, e mi sono messo a leggere meticolosamente gli ingredienti, scritti ovviamente piccolo piccolo, praticamente quasi illeggibili. Il primo ingrediente dell’elenco è: “cioccolato finissimo al latte 47%”, di cui si riporta la composizione tra parentesi (zucchero, latte intero in polvere, burro di cacao, pasta di cacao, emulsionanti: lecitine di soia, vanillina).

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito