Operazione ricette in fuga

Molti di voi sicuramente già lo sapranno, ma visto che la data si avvicina vi ricordo che da venerdì 15 a domenica 17 marzo a Milano c’è la decima edizione di Fa’ la cosa giusta, una bellissima fiera sul consumo critico, il commercio equo e solidale e gli stili di vita sostenibili.

operazionericetteinfuga01 Operazione ricette in fuga

L’obiettivo di questa splendida iniziativa è diffondere in Italia il consumo (e la produzione) consapevoli, valorizzare le piccole produzioni solidali e (ri)mettere l’uomo e l’ambiente al centro dell’attenzione. Per farvi qualche esempio si parla di mobilità sostenibile (tipo biciclette, car sharing, apparecchi elettrici e a idrogeno), arredamenti eco compatibili, bioarchitettura, risparmio energetico, orti e giardini, cosmesi biologica, moda etica, cibo biologico e biodinamico, educazione alimentare, tutela dei consumatori, persino turismo consapevole e insomma è una vera e propria immersione in quel tipo di cultura che tanto ci interessa (se vi va date uno sguardo al video).

operazionericetteinfuga02 Operazione ricette in fuga

Purtroppo la notizia è giunta anche all’orecchio del vulcano che sapete, la quale, pur trovandosi ancora in Nuova Zelanda, e in procinto di fare un giro di una ventina di giorni in Australia per poi finalmente tornare tra noi mortali, ha deciso che questa è una meravigliosissima occasione per proporre un nuovo giochino ai pastonudisti di Milano e dintorni. Ci siamo riunite come al solito via Skype (sempre sia lodato) e abbiamo concertato un piano diabolico, a metà tra il bookcrossing (che adoro!), la caccia al tesoro e il flash mob.

Vi riassumo le elucubrazioni delle nostre menti diaboliche nelle righe che seguono, voi ditemi cosa ne pensate, ché se magari aveste delle idee accessorie potremmo anche upgradare il piano.

La storia è questa: quattro ricette ribelli hanno deciso di fuggire nottetempo dal pastonudolibro, per conoscere il mondo e farsi nuovi amici. Si sono trasformate in pdf e rifugiate da Francesca che le invierà a tutti quelli di voi che glielo chiederanno scrivendole una mail a francesca@ilpastonudo.it intitolata “operazione ricette in fuga”.

Quando avrete a casa le quattro sorelline fuggiasche potrete stamparle (in bianco e nero o a colori) su un foglio A4 in quante copie volete, anche una sola, e disseminarle per Milano e dintorni (tipo Agrate Brianza, Cinisello Balsamo, Monza, Seregno, Desio, Sesto San Giovanni, Trezzo d’Adda, ma anche Assago, Affori, Viggiù, Bareggio, Settimo, e chi più ne ha più ne metta…) per iniziare la caccia al tesoro.

operazionericetteinfuga03 Operazione ricette in fuga

Dovrete scatenare la fantasia (e la creatività!) per decidere dove lasciare le ricette fuggiasche; tra le pagine di un libro di una libreria o di una biblioteca (sarà legale?), sui sedili della metro, attaccati allo specchio degli ascensori, nel bagno di un caffè, arrotolati e lasciati sul bancone di un bar o sui tavolini dei baretti dei navigli all’ora dell’aperitivo, sulle bacheche degli annunci all’università, alle casse dei supermercati, vi viene in mente altro? Poi potrete divertirvi a spargere indizi su Facebook, qui nei commenti, su Instagram, Twitter, su Pinterest e ovunque vi sembri divertente farlo. Ad ogni modo Francesca vi invierà una mail con tutte le modalità e i suggerimenti, e vi coordinerà in diretta dagli antipodi, tra un canguro e un ornitorinco :-P

Se invece avete poco tempo oppure siete timidi e non vi va di stare nella schiera degli attivisti potete semplicemente giocare alla caccia al tesoro e coinvolgere i vostri amici, leggendo gli indizi che gli altri vi lasceranno, cercando le ricette e raccogliendole e spargendo la voce come potete. Chi troverà tutte e quattro le sorelline potrà andare allo stand di equomercato a fa’ la cosa giusta e ritirare una sorpresina.

Che ne dite? A noi è sembrato divertente, e un modo per partecipare alla fiera anche se non potremo esserci fisicamente, usando la rete e i collegamenti che ci offre. E poi credo fermamente che giocare sia fondamentale, soprattutto per noi adulti, soprattutto in questo momento storico. Perché attiriamo le energie che emaniamo, e abbiamo molt(issimo) bisogno di positività, allegria, risate e complicità.

Dateci un feedback!! :-)

 

22 comments

  1. klelia scrive:

    Bellissima idea!!
    Peccato che non partecipiate a “fa’ la cosa giusta”. Lo scorso anno non sono riuscita ad andare, ma quest’anno conto di farlo! Mi sarebbe piaciuto incontrarti di persona!
    Per quanto riguarda la caccia alle ricette, è davvero un’idea carina! A questo punto.. devo mandare un’e-mail :)
    La mattina prendo 3 metro.. diciamo che potrò “seminare” e non poco :D

  2. siiii mi piace!!! mando subito la mail :)

  3. Graziella Carnevali scrive:

    Mi dispiace fare la parte della rompiscatole, ma il progetto ” fa la cosa giusta” parte proprio con il piede sbagliato. Si possono portare solo cani piccoli e con museruola. Ovviamente, non posso andare. Giudicando da ciò , mi sembrano parecchio incivili ed arretrati.

  4. Vu' scrive:

    Ci sono stata l’altranno..
    Davvero niente di che..
    Cose viste e straviste e prezzi allucinanti!
    Meglio il SANA

    Carina l’iniziativa…

  5. claudia scrive:

    Il progetto non so, ma l’idea e’ SPA-ZIA-LE!! (visto che non critico sempre? Quando e’ spaziale e’ spaziale, si devono solo fare i complimenti!!)
    Fantastica Klelia, me la vedo sulla metropolitana …eh eh
    (ma poi, mettiao che uno sulla metro trovi la ricetta…ci sono anche le spiegazioni annesse? Come fa a sapere cosa farne?)

  6. Graziella Carnevali scrive:

    È’ vero l ‘ idea e’ fantastica ( anche se ho gli stessi dubbi di Claudia ) ma perché bruciarla ora e non attuar la per Sana? Al 15 manca davvero poco, e pare che quel progetto non sia un granché.

  7. silvia.moglie scrive:

    al Sana posso partecipare pur’io.
    e anche tu Sonia bella.
    dai.
    su.
    l’idea però è carina.
    come quella del 14 febbraio di Zebuk

  8. silvia.moglie scrive:

    ps
    lacosagiusta
    è
    diffondere
    il pasto nudo.

  9. Loretta scrive:

    Idea geniale, davvero! E pure divertente per chi la realizza :-) Siete troppo forti!
    Io direi che se lo si fa ora non è detto che non lo si possa ripetere al Sana… la città è diversa!

  10. Silvia scrive:

    Fa’ la cosa giusta c’è anche a Trento verso ottobre… magari qui potresti riuscire a venire? E’ molto più piccolina ma carina e sostenibile…

  11. Francesca scrive:

    Urk quanti suggerimenti, grazie!! Sicuramente come dice Loretta si può ripetere anche al Sana, volentieri.. Una cosa non esclude l’altra, ci mancherebbe! :) A noi piace l’idea di disseminare un pò di “pastonudismo” a Milano in questa occasione (come abbiamo fatto regalando i semi di pomodoro bio a Venezia durante il convegno sulla decrescita) perché ci saranno molte persone, e sicuramente tra di loro molte curiose come noi e con la voglia di “giocare” un pò :))
    Poi, piccola nota tecnica per chi si chiedeva giustamente come fa chi trova la ricetta a sapere come funziona il gioco: abbiamo pensato di mettere da un lato la ricetta in fuga, e dall’altro le “istruzioni per giocare”, con anche indicato dove e come trovare gli indizi… Speriamo bene!!

    Mandate pure mail con disponibilità e domande a me (francesca@ilpastonudo.it), e anche suggerimenti naturalmente! A prestissimo :))

  12. Chiara scrive:

    Le prime ricette sono state liberate per Milano oggi pomeriggio… aspetto l’OK delle loro mamme per lasciarvi anche qui qualche indizio su dove si trovano ;)

  13. Chiara scrive:

    OK ricevuto! Milanesi, siete pronti alla caccia al tesoro? In due negozi di via Rembrandt, in zona Gambara/De Angeli M1, sono scappate 14 ricette! Volete indirizzi? Volete foto? Abbiatene e correte :) Ve le ho messe al chiuso per proteggerle dalla pioggia…

  14. Siete davvero una fucina di idee geniali, complimenti. Tutto è lecito per promuovere salute e consapevolezza! Ma per chi non si trova a Milano? Le ricettine potrebbero voler scoprire posti nuovi…

  15. francesca scrive:

    Udite udite! Abbiamo un album con le foto di dove sono sparse le prime ricette fuggiasche… basta cliccare su questo link o andare sulla pagina del pasto nudo su facebook e guardare l’album “Ricette in fuga” :-)

    Non avete Facebook? ok, provate con pinterest, cercate #ricetteinfuga o guardate direttamente qui!

    Preferite Twitter? Idem come sopra, cercate #ricetteinfuga e vedete cosa salta fuori…

    Siete solo per Instagram? Che vi devo dire, pure a me piace di più! E pure lì, cercate #ricetteinfuga e trovate gli indizi…

    Siete rimasti perplessi da troppa tecnologia e vi piacciono le cose “vecchio stile”, come quando ti davano una busta con scritto dove andare a cercare? OK, allora cercate qui:
    - Via Rembrandt a Milano (dove vi ha detto Chiara poco fa)
    – Zona Conservatorio a Milano (ce ne sono 4, una è *molto* acculturata e sembra abbia intenzione di andare al concerto di Mozart…)
    – Zona Bicocca, tra Università e Teatro Arcimboldi (anche qui, non ci facciamo mancare la cultura eh! E qualcuna stava cercando di salire sul bus alla fermata dell’87…)

    Ok direi che per ora vi ho detto abbastanza! Ce ne saranno altre molto presto, buon divertimento a tutti :D

    Francesca + Sonia (che essendo napoletana e abitando a Roma non conosce nemmeno uno dei posti che vi ho nominato, ma fa segno di sì con la testa eheheh…)

  16. francesca scrive:

    @Dottoressa Sara Campolonghi: eh, è vero, ci piacerebbe estenderlo anche fuori città e altrove.. per ora avremo qualche “sparpagliatore” di ricette nell’hinterland e magari in provincia di Como, Brescia, Bergamo… il motivo di questo “limite geografico” è che per questa volta la caccia al tesoro è legata alla fiera Fa’ la cosa giusta, che si tiene proprio a Milano in questi giorni (da venerdì a domenica), e quindi volevamo incoraggiare le persone che sono in zona ad andare in fiera e curiosare tra prodotti bio e buoni :)

    Ma niente ci impedirà di rifarla in altri posti, ovunque ci siano persone che abbiano voglia di giocare un po’! (E già mi immagino ricette sparpagliate dagli Appennini alle Ande eheheh…)

  17. Chiara scrive:

    Ehi, sono apparse un sacco di nuove ricette in fuga…

    -sulla metro Lilla!
    – al Carrefour del centro commerciale Milanofiori di Assago, nel reparto bio e sparse tra gli scaffali :) E anche in un sacco di posti carinissimi…
    – al mercato comunale di Piazza Wagner
    – alla Feltrinelli di Piazza Piemonte
    – al centro Botanico di Milano, in via Cesare Correnti 10, zona colonne (http://www.centrobotanico.it/)
    – nella cucina/fucina di idee del teatro/laboratorio Zona K, in via Spalato 11, zona Isola (http://www.zonak.it/)

    Le volete vedere? Eccole qui su Pinterest! :D

    Daaaaaai, chi le prende si faccia vivo qui che sono curiosissima!

  18. Stefania scrive:

    ciao! anche io e Giulia abbiamo diffuso le ricette:
    -mercato comunale Wagner
    -feltrinelli Wagner (ovviamente settore cucina consapevole e sana!!)

    Stamattina andremo in fiera….e colpiremo ancora!

  19. Chiara scrive:

    Sta per arrivare un nuovo stormo di ricette in fuga…
    Per cominciare, 6 sono andate a fare colazione al Ponkj Bar di via Marco d’Oggiono! :D

  20. Chiara scrive:

    Ehi ragazze, altre ricette in fuga in arrivo! Sono state avvistate in zona Corso Genova. Viziose, sono andate a fare un sacco di cose…

    – La spesa (bio), in via Gaudenzio Ferrari!

    – A prendersi un tè, perché dopotutto son signorine, eh. Questo in via Marco d’Oggiono :)

    – A degustare olii e liquori alla spina, in Corso Genova!

    Siete pronti ad acchiapparle? VIA! Avete tempo fino a Domenica :)

  21. francesca scrive:

    Comunicazioni di servizio per i giocatori della caccia al tesoro…
    Uno, le prime “trovatelle” sono state raccolte (ad Assago al Forum), e il regalino relativo raccattato in Fiera, complimenti! :D
    Due, non scoraggiatevi: ce ne sono moltissime in giro… guardate le foto e leggete gli ottimi indizi qui sopra, e sappiate che un po’ saranno presto anche in quel di Sesto S. Giovanni.. indizi e foto a seguire!

    Buona caccia :D

  22. Stefania scrive:

    oggi sono “magicamente” comparse nel tragitto tra la fermata della metro lotto e la fiera…e sulla via del ritorno ho notato che non c’erano più ;)

Add Comment Register



Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito