E si ricomincia :-)

Ve l’ho già detto che per me l’anno non inizia assolutissimamente a gennaio (ma stiamo scherzando? A gennaio io sono in letargo, se ne riparla a fine marzo!) ma il primo settembre? E che già l’ultima settimana di Agosto sento scorrere sotto la pelle quel brivido da fine anno vecchio inizio anno nuovo, e che fosse per me invece del cenone farei magari piuttosto una colazionona la mattina di… oggi?

Ebbene, questo post serve giusto per augurare a tutti un meraviglioso e splendido e pieno di cose e superlativo e stupefacente anno nuovo, riepilogare quello che ho imparato (a fare il pane con le farine antiche in moolto meno tempo, per esempio, ve lo racconterò presto) e quello che non sono ancora riuscita a farmi entrare in testa (come fare in modo che il pane non si apra puntualmente sotto in cottura, uffa!), aggiornarvi sul fatto che stiamo pensando a cambiare ancora leggermente il blog (un sacco di gente mi ha detto che non gli piace la home e che non ci si trovano proprio, voi che dite? La togliamo? Datemi un feedback!), poi fare due chiacchiere inutili e… uuhhhh… non non c’è nient’altro… uffa (2) e va bene, c’è anche un nuovo video che the organizator aka Francesca aka il project director del pasto nudo ha appena uploadato su youtube, e che mi ha detto di inserire nel post, pena torture inimmaginabili (tipo costringermi a guardare mentre taglia dei biscotti senza misurare i lati o mentre impasta il pane con la manitoba tagliata con la 00 del discount, però una fatta con grano ogm, additivata di conservanti, sbiancata con la candeggina e autolievitante!! A-R-G-H!!).

Vabbeh, mi tolgo il pensiero e vi metto il video qua sotto; so già che dopo che l’avrete guardato rimarremo in pochi intimi (c’è qualcuno??), così potrò raccontare altre cose assurde che interessano praticamente solo a me, eheheeh :-)

Visto? Adesso dimenticatelo. Guardatemi negli occhi, voi – non – avete – visto – questo – video (dovete rispondere: “quale video?”). Cambiamo discorso! A proposito di inizio dell’anno volevo dirvi che stiamo finalmente mettendo a punto la newsletter, che mi dispiace moltissimo per il forum che quando abbiamo cambiato la grafica del sito è completamente saltato, e che non so quando e se riusciremo a ripristinare.

Poi volevo anche dirvi, se non siete proprio totalmente contrari, di provare a crearvi un account facebook; non c’è bisogno di metterci le vostre foto o le vostre informazioni personali, sul mio non ce ne sono e lo uso quasi esclusivamente per scambiare opinioni con amici esperti di alimentazione e per tenermi in contatto con gli amici sparsi per il mondo; ve lo dico perché esiste da tempo un pagina del pasto nudo dove pubblico le notizie su alimentazione consapevole e dintorni che trovo sulla rete, e dove appaiono, spesso in anteprima, tutte le novità sul blog. Oltretutto ci sono anche tra i miei contatti tanti piccoli produttori che potrebbero essere interessanti anche per voi, e notizie interessanti che esulano dal cibo e che quindi non posso mettere qui sul blog.

Insomma pensateci. Non lo dico assolutamente per fare pubblicità a facebook, che poi oltretutto io sono rimasta ipnotizzata dal Nemico Pubblico di Tony Scott e sono una di quelli che credono assolutamente all’esistenza del grande fratello, ma usato nel modo giusto e consapevole (pure quello!) facebook è uno strumento molto importante, anche e soprattutto lavorativamente. Voglio dire, è inutile demonizzare uno strumento. Anche il telefono, la televisione, anche una penna possono essere usati in modo criminale. L’errore non è mai nel cosa, ma nel come. Fine dello spot.

Ad ogni modo, visto che mi trovo, vi linko qui un paio di video che ho messo su facebook e che mi hanno molto colpito ultimamente. Se proprio non vi va di raggiungermi lì, sappiate che nella newsletter che invieremo ci sarà anche un estratto delle cose più interessanti che posto su facebook, ma almeno questi due dovreste proprio veramente decisamente assolutamente vederli appena potete. Mettetevi comodi e guardateli quando avete un po’ di tempo, a mente rilassata e ambiente silenzioso :-)

Questo è il racconto di un ictus vissuto da una neuroscienziata; è pazzesco perché lei lo vive come una cosa interessante mentre lo sta subendo, lo osserva e si accorge di qualcosa che difficilmente dimenticherò. Lo so c’entra poco con il cibo. Però c’entra tantissimo con la consapevolezza.
Durata: 18:42

Questa è un’intervista a una donna dolcissima che si chiama Charlotte Gerson. Racconta la storia di suo padre, di come è riuscito a guarire dai suoi mal di testa ricorrenti (molto ricorrenti) utilizzando il cibo e di come poi ha applicato questo metodo con i suoi pazienti. Credo che sia possibile prendere esempio da ciò che fanno e applicarlo qua e là nella vita, non dico per curare ma sicuramente per stare meglio.
Durata: 48:50

Ce ne sono tanti altri che varrebbe la pena di guardare, ma per adesso mi fermo qui, e magari appena potrò inserirò questi e gli altri nella biblioteca del pasto nudo.

Vado, che ho una specie di saltapicchio (però bellissimo, eh) che mi chiede da bere, da mangiare, di fare la pipì, di insegnarle a fare la verticale, di leggerle per la cinquantanovesima volta il libro di Cecino che le ha mandato Francesca, di guardare una sua nuova interessante coreografia, e di disegnarle una principessa (che deve rientrare in precisissimi canoni da lei stabiliti), il tutto entro *adesso*. Aaaaaahh! :-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

13 comments

  1. Sara (I° lab) ha detto:

    Anche per me è proprio così…. adesso inizia l’anno! Queste giornate, poi, senza più l’afa soffocante e una luce spettacolare, sono quelle più elettrizzanti!

    Bello il video, mi è piaciuto. Secondo me, eri anche meno imbarazzata del precedente…

    Brava Brava Brava!

  2. francesca ha detto:

    Comunque la manitoba noooooo!!! E del discount, per giunta!! Orrore e raccapriccio :D

  3. sandra ha detto:

    Quale video? Quel video che NON ho visto mi è piaciuto. Era tanto per dire qualcosa… buon anno nuovo! Mi sa che siamo in diversi….

  4. Leti.tizia ha detto:

    non sei l’unica a iniziare l’anno a settembre, anzi mi sa che siamo parecchi…poi per una studentessa come me è praticamente inevitabile :) ottimi i video consigliati e ottimo il video che non ho assolutamente visto!

  5. Graziella Carnevali ha detto:

    Grazie Izn per il post, che mi ha reso consapevole che questa assurda estate è finita. Di solito anche per me l’anno inizia ora, ma quest’anno è diverso: dopo un’estate tutta a casa (mai successo, proprio quando non avevo soldi c’era sempre qualche casa di amici al mare o in montagna ad attendermi) ora mi “sbattono” una settimana in Trentino a curare la mia salute malconcia, quindi ancora non riesco a raccapezzarmi di che stagione sia. Ma che, scusa, tu non hai sofferto i 40 gradi continui per quasi 50 giorni, con zanzare e formiche geneticamente modificate e refrattarie a tutto? Dopo i primi tempi, in cui ho seguito i consigli ambientalmente corretti del tuo amico (bravissimo, per carità) che ha l’orto vicino a te, e nonostante ciò nel mio giardino – orto stava succedendo di tutto, con formicai che sputavano formiche aggressive e pizzicanti, strani vermi che mangiavano tutte le foglie degli alberi da frutta, ragnetti rossi ancora più vispi che mi hanno fatto fuori quasi tutte le piante da fiore, sole così cocente che sognavo la neve di Natale (anche perchè mi toccava svegliarmi alle 5.30 per poter innaffiare e portare fuori il cane prima che prendesse a tutti un colpo di calore, facendo squillare contemporaneamente cinque sveglie con suoni diversi ed inimicandomi a vita i nuovi vicini appena arrivati che, dormendo con le finestre aperte , ogni mattina pensavano vi fosse un allarme evacuazione immediata) ecco, sono passata ad irrorare con un terribile prodotto chimico. Vivendo incubi profondissimi convinta di aver avvelenato qualsiasi forma di vita, me, cane e gatti compresi, che abitasse questo fazzoletto di terra. Ora, fra irrigazioni, sveglie all’alba, innaffiamenti,punture di zanzare, papataci ecc. sono così esaurita che devo emigrare quattro-cinque giorni.Come fate voi ad essere così serene?

  6. Graziella Carnevali ha detto:

    P.S:A proposito, il video-che-non-c’è è molto bello e, se ci fosse, ti direi che sei anche telegenica!

  7. Monica ha detto:

    Bello il video che non c’è. Non aggiungo altro, a parte grazie di esistere (per tutto quello che fai). Interessantissimo il video della neuroscienziata. Lì ho trovato anche quello di Jamie Oliver. Molto bello (non lui: il discorso che fa nel video). Fa riflettere la frase “Your child will live a life ten years younger than you because of the landscape of food that we’ve built around them.” (Jamie Oliver).
    Per fortuna il nostro bambino è nato in un famiglia di (quasi del tutto) consapevoli.

    Un abbraccio,
    Monica

  8. francesca ha detto:

    @Monica e Graziella: ehm… mi avete fatto prendere un colpo con lo scherzetto del video “che non c’è”, mi son subito catafottuta a rompicollo su youtube a controllare che non fosse successo qualcosa di irreparabile… e POI fiuuu, *ho capito*!!

    Buon lunedì :D

  9. Enrica ha detto:

    per fortuna le cose di cui parli e ti occupi cominciano ad interessare sempre più persone!
    belli e interessanti i video, io studio alimentazione secondo la medicina tradizionale cinese e vi ho trovato parecchi punti in comune… è sempre utile vedere che al di là delle nostre conoscenze, che per quanto accurate rimangono sempre particolari, c’è una saggezza umana generale che unisce tutte le culture benchè molto lontane

  10. franci e vale ha detto:

    Ma perchè dici così….è bello il video, è anche più carino dell’altro che avevo scovato un paio di settimane fa andando a guardare il pastonudolibro…..d’altra parte chi ti segue e ti conosce, non si aspetta cose diverse, sei spontanea, uno mica per forza deve essere abituato a stare davanti a una telecamera…!! Stai serena :-)
    Io la trovo carina la Home del blog, non vedo perchè dovresti cambiarla…..a me piace insomma, visto che hai chiesto dei pareri!

  11. Monica ha detto:

    @francesca: scusami, ma sai com’è “lei”!

  12. Loretta ha detto:

    Quale video? Quello con quella bellissima donna seduta su divano che parla con voce dolcissima e spiega il segreto di come vivere una vita migliore attraverso il cibo? Ma quella non è mica izn… è una controfigura ;-) Pure brava, per giunta!

    Comunque tesoro a me la home page piace, trovo solo scomodo che non ci sia più la possibilità di scorrere i post avanti e indietro in ordine cronologico…

  13. valentina ha detto:

    Ciao Izn,
    sono appena tornata dalle mie vacanze e sto cercando di leggermi i tuoi arretrati di 3 settimane, e qui trovo spunto per rispondere quando chiedi feedback sulla home page. Ecco, sarò babba io ma non riesco a capire come vedere gli articoli precedenti quelli “ultimi post”. Se poi apro un articolo qualsiasi, a destra vedo gli ultimi articoli, ma non ci posso/so arrivare dalla home. Spero di essermi spiegata. Poi un’altra cosa che ho difficoltà a fare è trovare una sorta di mappa del sito. Vedo le rubriche ma non riesco a trovare una sorta di indice. Magari sono io che sono un po’ impedita, cosa non da escludere, ma visto che chiedi un feedback, mi sono permessa di dirti questo.
    Altro punto: adesso mi attivo e, primo prenoto il libro, e poi metto nel mio blog, il pomodoro quasi maturo. Fatto.

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito