La calma durante la tempesta

Oggi volevo pubblicarvi una ricetta e invece vi beccate uno dei miei editoriali sul mondo visto attraverso la finestra della cucina. Ho da dire quel tipo di cose che quando le senti non te le puoi tenere dentro e se non le appunti subito da qualche parte tornano per sempre nell’oblio delle lacrime della notte dell’automa di Blade Runner.

Michael Pollan

Una cosa tipo scrittura automatica, non so se avete presente. A volte ho la sensazione di essere una specie di traduttore di sensazioni globali, tanto è vero che mi capita spesso di pensare qualcosa che non scaturisce da ragionamenti precedenti e vederla poi realizzata o raccontata da varie altre persone in giro sulla rete.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito