Signori, si cambia!

Giuro, non volevo farlo prima di Natale, così, senza avvertirvi. L’idea era di aprire il 2012 con il nuovo pasto nudo, ché ormai la vecchia versione era diventata poco maneggevole e inadeguata a quello che il blog sta diventando (ehssì, decide lui, mica io, ve l’ho detto che ha vita propria).

Poi è successo che lo sviluppatore australiano del tema che abbiamo scelto doveva lavorare direttamente sull’ftp (a proposito, grazie Valeriu Dodon – aka Den – per la tua pazienza – mi cospargo il capo di cenere per averti fatto cambiare le cose cinquanta volte, e tu sei stato di una gentilezza e di una professionalità straordinarie), o qualcosa del genere, e insomma io ho capito solo che il nuovo blog doveva andare in linea da lì a tipo due ore, e così lo zac e l’altro sviluppatore (grazie Emiliano, idem con patate come sopra, eheheh), quello di Roma, si sono messi lì verso le nove e lo hanno fatto uscire dalla sala operatoria solo dopo mezzanotte, con me che passeggiavo aventi e indietro nel corridoio e quasi scavavo una buca per terra, mi mancava solo la sigaretta, quella dei padri fuori dalla sala parto.

Alla fine il mio blogguccio adorato si è svegliato dall’anestesia, un po’ malconcio ma sempre lui. Ci sono ancora molte cose da sistemare… vi chiedo di avere pazienza per un po’, che per adesso mi ci perdo anch’io.

Il fatto è che, come tanti di voi sanno, in questi quattro anni (argh) il pasto nudo è cresciuto in un modo che mai avrei pensato.

Persone dalla levatura eccezionale, intuitive, aperte alla vita, imbevute di conoscenza e dispensatrici di cultura di ogni genere hanno in modo totalmente inaspettato, disinteressato e spontaneo, deciso di far parte di questo ormai articolatissimo non luogo, e di condividere i loro studi, i loro interessi e i loro pensieri con me e con chi passava da queste parti, creando qualcosa che prescinde dalle mie capacità (e le supera di gran lunga); qualcosa che ormai ha una vita propria, pulsante, calda e ben definita, un organismo a sé stante che mi rende ogni giorno orgogliosa di avergli dato vita.
Adesso peró, come ogni madre degna di questo nome, è giunto il momento di liberare quello che era un cucciolo e che adesso scalpita per aprirsi al mondo, e questo nuovo aspetto, questa nuova organizzazione, sono il mio regalo per lui, per me, per le persone incredibili che ormai sono il pasto nudo almeno quanto me, e per voi che passate di qui sempre più spesso a vedere che succede.

Spesso mi avete scritto e detto che era difficile trovare l’indice delle ricette o quello delle rubriche, che il pasto nudo sembrava un labirinto nel quale era sempre più difficile orientarsi. Spero tanto che adesso sia tutto più facile e intuitivo, tenete conto che non c’è nulla di definitivo, che sono aperta a suggerimenti, pareri e consigli, e che anzi se non me li date scriverò sulle vostre mail personali per chiederveli (scherzooooo!).

Insomma, che dite? Vi piace? Siete scioccati? È orribile?

Io per quanto mi riguarda ho una patologica attrazione per tutto ciò che è nuovo, e un’altrettanto patologica freddezza per ciò che lascio indietro. Ne parlavo qualche mese fa con una persona molto speciale, che mi faceva notare che il mio non è un comportamento equilibrato, e che sicuramente deriva da alcuni grossi problemi che ho dovuto affrontare in un epoca della vita nella quale non bisognerebbe fronteggiare nulla, ma solo vivere spensieratamente. Dovrò lavorare su me stessa per recuperare il dolore per il distacco che proprio non riesco a provare, razionalmente mi rendo conto che non è sano. Peró è molto utile per un creativo, diciamo che non mi affeziono mai ad un progetto, visto che immagino sempre che dietro l’angolo ci sia qualcosa di nuovo ed eccitante :-)

Il mio unico timore era perdere quella sobrietà, quella nudità che caratterizza il blog: ho sempre voluto mantenere una rigorosa pulizia dal punto di vista grafico, perché volevo che a risaltare fossero i contenuti, non l’aspetto (ne ho piene le tasche del fumo negli occhi che spesso la grafica è chiamata a gettare).

E insomma. Grazie Claudia, grazie Prof, grazie Elena, grazie Sabine, grazie Giulio, grazie Loretta, grazie Sara, per il vostro entusiasmo, la vostra follia, la vostra generosità, la vostra curiosità, e per aver voluto credere nel pasto nudo; faró di tutto per essere all’altezza della vostra fiducia.

E grazie zac, perché persino in questi ultimi giorni nonostante la febbre, il mal di testa e la nausea eri davanti al mac con me (e con una tazza di tisana antibiotica) a cercare di traslocare tutto il fattaposta, senza perdere pezzi per strada e senza snaturarlo.

E benvenuti a tutti nel pasto nudo 2.0 :-)

p.s.: non chiedetemi della foto. L’ho messa solo perché lui è meraviglioso e mi ricorda una giornata molto bella. E poi lo sapete che mi piacciono i… quelli!

p.p.s.: Camilla, le farfalline le rimetto, eh. Appena zac si gira le infilo da qualche parte. E anche le spirali, Giò. Datemi quei due o tre giorni per guardarmi in giro :-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

43 comments

  1. Vu' ha detto:

    è BELLISSIMO!
    Essenziale al punto giusto..
    Ordinato ma con i colori che lo rendono VIVO pur essendo NUDO!
    E mi piace pensare che quella casa lontano da tutto e tutti sia rifugio accogliente,profumo di tisane e spezie che scaldano ogni volta che passo di qua’..(ogni giorno)
    Grazie per tutti i buoni consigli e i pensieri ottimisti che hai risvegliato dentro di me…

    Buon tutto

    Vu’

  2. lorenza ha detto:

    mi e’ piaciiuta molto la frase” ho una patologica attrazione per tutto ciò che è nuovo, e un’altrettanto patologica freddezza per ciò che lascio indietro”:mi ci sono ritrovata!
    la nuova grafica e’ essenziale ma dettagliata allo stesso tempo.la trovo molto fruibile .
    grazie ancora!

  3. Francesco ha detto:

    Bel cambiamento, mi piace molto il logo :)

  4. Kali ha detto:

    adoro. molto meglio del vecchio! brava!

  5. Rosella ha detto:

    Mi sono seduta adesso dopo aver trafficato tutta la mattina e parte del pomeriggio tra panettoni, baguettes, fette biscottate e poolish. e come faccio tutti i giorni ( anche più volte al giorno) da quando lo conosco, ho aperto il blog e…che sorpresa…mi piace molto!! Amo questi colori un po’ sabbiosi e le tonalità dell’azzurro. Io, invece, soffro terribilmente se mi devo staccare da qualcosa, soprattutto se la collego a persone care e credo che anche questo comportamento sia un po’ patologico…Auguro a tutti un sereno e consapevole Natale

  6. Sara (I° lab) ha detto:

    Potevo non commentare… ma neanche per sogno!

    E’ bello essere accolti in questo non luogo, che ha comunque una sua corposità e consistenza.
    Non c’è bisogno di essere all’altezza: il Pasto Nudo sei tu, sempre e comunque. Non ci sono alti e bassi, ci sei tu con le tue caratteristiche, la tua storia e Zac e la pulcina… insomma, chi passa di qui o torna quotidianamente è questo che vuole percepire… TE.

    Un grazie a te perché con il tuo entusiasmo mi hai colpita e ho voluto solo proseguire ed entrarci sempre di più… E’ cominciata un’avventura!

    Buon Natale e un abbraccio grande,
    Sara.

  7. Cinzia ha detto:

    … sono Cinzia una assiduissima lettrice silente, per me il tuo blog è ormai una bibbia quotidiana, spunti consigli approfondimenti, quando ho un po’ di tempo mi piace perdermi tra le tue pagine e ne riemergo sempre con qualcosa in più, fosse solo una foto stupenda, un pensiero intelligente o una ricetta sfiziosa (per tacere della consapevolezza!!!)… Io per quanto mi riguarda ho una patologica attrazione per tutto ciò che è vecchio, noto e familiare, e un’altrettanto patologica diffidenza per ciò che lè nuovo… MA:
    la forma non è la sostanza,
    la nuova veste è molto gradevole
    il coso è adorabile …
    …quindi promossa a pieni voti

    e se riesci a rinfilare le farfalline e le spirali…..

    Grazie di tutto quello che fai e per quello che hai saputo far crescere!
    Auguri a te, ai tuoi cari e a tutti quelli che si ritrovano a “casa” nel pasto nudo!!!!

  8. jennifer ha detto:

    Ooooooooooh Iznnnnnnnnn :-)
    Ma che sorpresaaaaaaaaaaa :-)
    Bella la casetta nuova…bella bella!
    Ci vorrà un pò x abituarmici,xchè iosono invece morbosamente attaccata al passato e poco propensa al nuovo…ma credo che ce la faro ;-)
    Maaaaaaaaa…..dov’è la stanzetta delle chiacchiere ?

  9. singlemama ha detto:

    (occhei, sto ridendo per il commento di jennifer che mi ricorda la mia vecchia me…)

    bello bello bello.
    sì.
    viva il nuovo.

    viva tutti quanti voi.

    grazie (come sempre, perché un grazie male non ci sta mai)

    e buon natale a te, zac, la pulcina, tutti le ‘penne’ del pasto nudo e tutti i pastonudisti aficionados e non.

  10. vaniglia ha detto:

    bello, bellissimo!
    Ti calza a pennello.

    Un bacio, buonissimo natale :)
    rossella

  11. camilla ha detto:

    Grazie, Sonia, perché senza farfalline, cicogne e spirali secondo me il blog perde la tua firma! Sul serio, le ho sempre trovate estremamente eleganti, come del resto i colori della prima versione, giusta mescolanza di artistico e impaginazione. Mi hanno catturata e portata a leggere e cliccare nel blog 1.0. Non le abbandonare, sono preziose, un segno forte di vitalità e raffinatezza personale in una “gabbia” predefinita: mi sembra facciano parte a pieno titolo del significato del PN. Detto ciò, mi sa che sono stata una delle prime a vedere in piena notte la nuova veste, tra l’altro, sarà stato un caso, ma era proprio la notte del solstizio, quindi è nato con il ricrescere del sole. Buon augurio, no?
    Comunque: personalmente lo trovo più leggibile e meglio organizzabile nella nuova versione, che permette di porre in primo piano più cose della precedente. Anche se per ora, ad esempio, non riesco a rintracciare tutti i post che non sono legati a una rubrica (ce ne sono, credo, ad esempio Giannattasio non ha una rubrica immediatamente identificabile, quindi se io volessi leggere tutti i post suoi, dovrei usare il search di Google che penso rimetterete ma che per ora non funziona.) Secondo: tutti i post hanno sempre una rubrica? Perché in caso contrario forse alcuni rischiano di rimanere “sommersi”. Terzo: potrebbe essere utile un elenco di tutti gli autori che hanno pubblicato con link ai pezzi? Quarto: un elenco delle categorie? infine: questo modello porta in evidenza il più recente e il più cliccato, ma non permette, a meno che non sia cieca io (cosa più che possibile) di andare all’indietro e quindi di beccare con sicurezza tutti i post giusto con un po’ di pazienza. Allora forse anche un indice dei post ipertestuale? Sì sono tassofilicamente tassonomica. Ma forse tutte queste cose dovete solo ancora sistemarle. Infine la casetta lassù non so perché sembra essere proprio la vostra (nell’immaginario, perché di certo non sta su un cucuzzolo se ho ben capito dove vi aggirate); quindi, nell’attesa di vedere apparire a una finestra la candela raccomandata da Sabine, vi auguro buon Natale.

  12. clio ha detto:

    sempre bello il pastonudo, anche in nuova veste !
    devo dire però che mi mancano le ricette delle pastanudiste e adesso mi dico che ho fatto male a non scriverle…..pazienza…
    Buon Natale a tutti e Buon 2012 di serenità e ottimistica attesa !

  13. Tina Saccomanno ha detto:

    Ciao e buone feste. complimenti per il sito, però devo notare che il carattere tipografico è troppo piccolo e grigiastro, per me di non facile lettura. Il precedente era molto più leggibile.
    Ancora ciao
    tinas

  14. jennifer ha detto:

    Clioooooooooooooooo!!!!!!!!!!!
    Non passi + in stanza delle chiacchiere……son rimasta solaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

  15. Laura ha detto:

    Bello! Molto meglio di prima, più facile e intuitivo da consultare!
    Ne approfitto per augurarti buone feste!

  16. Veronica ha detto:

    a me piace molto…ci voleva proprio una rimescolata ma me ne rendo conto solo ora che la vedo!
    Mi piace anche il tuo non sederti sugli allori…insomma il pasto nudo era bello anche prima ma tu hai voluto fare meglio. Vabe’ lo so che i pianeti in vergine in questo senso danno una mano ma mi sembra comunque un buon modo…

  17. Simona ha detto:

    Cara izn,

    Che sorpresa! :-) È molto bella la nuova veste del pasto nudo, la trovo raffinata ed elegante, mi piacciono moltissimo anche i colori che avete scelto. Spero anch’io di rivedere cicogne, farfalline e spirali alle quali mi ero un po’ affezionata…
    Ma in fondo, ciò che rende veramente unico e speciale questo luogo non luogo è il contenuto, la sostanza, la bellezza dei post.

    Grazie di tutto, grazie di avere arricchito la mia vita da quando leggo questo blog.

    Auguro a te, a tutte le persone che ami e a tutti coloro che passano di qui un felice Natale di gioia e serenità.

    Simona

  18. izn ha detto:

    @jennifer: per la stanza delle chiacchiere clicca qui: http://www.ilpastonudo.it/forum (poi rimetteremo il link, dammi un paio di giorni :-P

    @tutte: buona vigilia a tutti!!! :-)

  19. claudia ha detto:

    A me piace. Tantissimo.
    È come quando i bambini crescono, e per 2 o 3 giorni hanno la febbre alta, e poi sembrano maaaagri e piú lunghi, che le braghe che andavano bene prima ora arrivano alla caviglia.
    Per questo non dico nulla (tanto ha giá detto tutto Camilla…;-)).
    Io le braghe diventate corte non le rimpiango, nemmeno se hanno ricamate le farfalline sopra; semmai, mi fanno tenerezza, quei bambini costretti ancora a portarle.
    Aspetto che Izn tagli e metta insieme un vestito nuovo. Che ci vuole tempo per farlo giusto.
    E che il bambino mangi e giochi e si riprenda dallo scatto di crescita.
    Perché si sa, che dopo san fare cose che prima non sapevano.
    Grazie, naturalmente.

  20. Your Noise ha detto:

    Mi piace moltissimo, complimenti!
    La foto mi ha trasformata in qualcosa del genere: *.*
    ;)

    Tanti auguri, grazie per ogni post, interessante e curato, curioso e intelligente. Grazie.

    Agnese

  21. La Sissa ha detto:

    Comunque sia la grafica, i contenuti sono da non perdere.
    Buone feste,
    Sissa

  22. Sara (I° lab) ha detto:

    @ Claudia: mi sembra di vederla la bimba che stropiccia gli occhi, ancora incredula per questa sensazione di nuovo e di ancora non familiare, in abiti che non sente suoi… per ora.
    Diamole un po’ di tempo… che serve anche a noi.

  23. diana ha detto:

    bello bello bello…anche se io lo amavo anche prima!

  24. mariaclaudia ha detto:

    ciao, ho letto con interesse il commento di CAmilla, molto pratico ed utile senza essere freddamente tecnico; io sono una lettrice piuttosto sporadica e ti devo confessare che non mi ricordo la vecchia versione, ma quest’ultima, mi piace. I fondi neutri danno molto risalto alle parole e alle foto.

  25. paolita ha detto:

    Io, al contrario, rimango sempre un pò spiazzata sulle cose nuove…come si dice, devo farmi l’occhio! Forse però una cosa te la chiederei se fosse possibile…si può ingrandire un pochino il carattere di scritttura?

  26. sandra ha detto:

    bellissimo… mi piace !!! molto piacevole e pratico …..solo una cosa anche io chiederei un carattere un po’ più grande….. ehm….faccio un po’ fatica ..
    un abbraccio e grazie di tutto
    sandra

  27. soniuccia68 ha detto:

    Che forza, si decisamente ora mi piace
    era troppo macchinoso e dispersivo, ora è sempre sobrio ma leggero e scorrevole
    Mi è piaciuto dal primo momento che l’ho visto, cioè solo ora…sigh sigh

  28. Emanuela ha detto:

    E’ molto bello, chiaro, luminoso, intuitivo e semplice, anche un pelo più…serio (nel senso professionale del termine).
    E poi…ADORO i gufi! (e le civette e i barbagianni…)

  29. claudia ha detto:

    @Sandra e Paolita: credo che per ingrandire il carattere basta schiacciare strg (credo che sulle tastiere non tedesche sia control, o qualcosa del genere, quel tastone in basso a sinistra) e contemporaneamente + o –
    cosí si ingrandiscono o rimpiccioliscono i caratteri
    ciao!!

  30. marjanne ha detto:

    Grazie Claudia!
    Ho “usato” anche io il tuo consiglio… :)

  31. roberta cobrizo ha detto:

    sobrio ed essenziale, come sempre ti ho letto. bella la casetta, ma ancor più importante il masso-nuvola su cui è ancorata. c’è tutto, lì.
    cento di questi pasti! auguri Sonia, e non solo per il blog

  32. Cleofe ha detto:

    ciao, il mio commento già te l’ho scritto sulla posta, e quindi sai come la penso ..io seguo te..comunque..
    diverso del primo? si!! mi ci vorrà un po’ per orientarmi
    mi” applicherò” promesso!
    sai a una certa!!!!! i

    una parola per Claudia : mi piace l’esempio dei calzoni corti del bimbo dopo il febbrone!! troppo calzante..ciao e grazie per la dritta piccolo grande ..

  33. sandra ha detto:

    grazie Claudia……
    perfetto!!

  34. paolita ha detto:

    grazie Claudia!!

  35. Sara77 ha detto:

    Complimenti!!! Trovo il nuovo Pasto Nudo moooooolto carino e funzionale! E credo che strada facendo lo diventerà ancora di più…ho visto molti commenti “professional” di chi ne sa molto più di me!
    Grazie per aver chiesto a noi lettori di mandarti suggerimenti! Provo a dire la mia fermo restando che non sono esperta di grafica, blog ecc.
    Non so se è solo la mia impressione…ho notato che il carattere usato nei post e nei commenti è molto piccolo, ecco io forse aumenterei i punti del carattere per rendere la lettura più scorrevole e meno faticosa per gli occhi. Qui per lasciare i commenti oltre ad essere piccolo, il carattere è anche corsivo…
    Seconda e ultima cosa, secondo me è molto comodo e utile differenziare i commenti/risposte dell’autore del post con colore/riquadro/font ecc diverso da quello usato dagli altri commentatori. Si riuscirebbe a seguire meglio l’eventuale filo del discorso e le eventuali risposte che gli autori del post danno ai lettori.
    Buon 2012, anno nuovo – “vestito nuovo” del Pasto Nudo!!!! :)

  36. Laura ha detto:

    Ok…ce la posso fare…!il problema è ke io affronto i cambiamenti nello stesso modo in cui affronto un’entrata in piscina…guardo l’acqua, mi siedo a bordo vasca…prima un dito del piede…poi il piede…poi l’altro piede…le gambe…insomma…mi ci vuole un bel pò!…poi, però, una volta entrata in acqua…e chi vorrebbe uscire più?!?
    Quindi…anche questa nuova veste…appena ne avrò fatto l’abitudine…sn sicura ke mi piacerà!
    Un suggerimento però lo devo dare…e mi aggancio ad un altro commento…il carattere è troppo piccolo e chiaro, certe parole sembrano “annebbiate”…
    …però quella casetta in alto a sx…è talmente deliziosa…izn…me la prepari una tisana???

  37. antonella ha detto:

    Ma dai!! E’ bellissimo !! Sono una “gemelli” atratta dale novità e poi in questo periodo un pò buio ci voleva proprio è bellissimo, brava! Buona anno

  38. Daniela T ha detto:

    Io proprio tutto l’opposto. Vorrei non cambiasse mai niente. Ho un ingombrante vecchio mobile in sala che doveva essere provvisorio, ma ogni volta che penso di cambiarlo, mi viene il magone. Però se tutti fossero come me, non si andrebbe mai da nessuna parte. Quindi grazie.

  39. rossella ha detto:

    Auguri, davvero molto bello, sopra ogni aspettativa!

  40. Connie Stelvio ha detto:

    Ho appena cambiato casa, non ho fatto in tempo a dispiacermi per aver lasciato un luogo dove -seppur in una permanenza abbastanza breve- è successo tanto, che l’entusiasmo e la voglia di “fare mia” quella nuova, spostando mobili e aggiungendo tocchi qui e la mi ha travolta. Quindi sono molto felice di traslocare anche virtualmente, in questo nuovo angolo caldo e morbido. Grazie Sonia, e a tutto il pasto nudo, per tutta l’energia messa in questo blog, che poi è energia positiva che arriva anche a noi.
    E che sia un buon inizio per tutti e per tutto.

  41. pa ha detto:

    Che bello….sia il nuovo vestito del blog sia il “coso” pennuto, che non si può non adorare :)
    Quanto al vecchio-nuovo e a come si gestiscono i cambiamenti, un po’ ti invidio perchè io oscillo sempre tra la curiosità per il nuovo e una rigidità enorme a staccarmi da tutto ciò che fa “copertina di linus”…essere nostalgici non fa bene, no no! spero di essere contagiata dal tuo “virus” attraverso il blog. ciaooooo!

  42. Elena ha detto:

    A me piace moltissimo!!!
    un salutone
    Elena

  43. annina ha detto:

    ciao izn, trovo molto bella la nuova veste del tuo sito e i colori sono fantastici…SOLO un appunto, (che già ti hanno fatto) il numero del carattere scelto è VERAMENTE troppo piccolo, okkei io sono un pò cecata, questo lo ammetto, però mi accorgo che faccio troppa fatica ad arrivare in fondo alla lettuta dei post, e mi dispiace :(
    non so nemmeno se dipenda dal colore…scusa la critica, che naturalmente ha come obiettivo migliorare questo fantastico blog
    a presto ;)

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito