Sul libro e altre cose folli

Dovete sapere che mercoledì scorso è calata qui in casa zac, in diretta dalla Svizzera, la Francesca di cui vi ho già accennato e della quale sentirete molto parlare da queste parti nei prossimi mesi. Sono stati tre giorni di full immersion nella preparazione del libro del pasto nudo; sono distrutta ma ne è valsa veramente la pena.

La cosa più bella è che tutte le meravigliose persone che stanno lavorando su questo libro lo stanno facendo gratuitamente (per adesso, poi se ci saranno guadagni ovviamente saranno ampiamente ricompensate), solo perché credono nel pasto nudo. E non si tratta di investire cinque minuti; stiamo parlando di quattro traduzioni, un ibook interattivo bellissimo, consulenze infinite e introduzioni alle quattro stagioni che sta preparando Claudia da Johannesburg. Il libro sta nascendo e vivendo solo grazie alla rete, sia nell’accezione elettronica, sia in quella umana, visto che stiamo lavorando in team da tutto il mondo (grazie skype!); la cosa più difficile è calcolare gli orari delle riunioni per trovare un’ora che vada bene per tutti! :-P


Armando e Valentina – Milano

Per non parlare del supporto psicologico di tutti voi, che per me è preziosissimo. Tanto per dirvene una, ma potrei farvi decinaia di esempi, un lettore del pasto nudo che si chiama Armando, una persona molto speciale (lui e la sua quasimoglie sono due concentrati di energia positiva), ha cominciato a seguirmi su facebook, poi da lì abbiamo chiacchierato al telefono, e dopo qualche giorno mi ha mandato a casa tre libri, che riassumevano perfettamente la nostra conversazione, uno più significativo dell’altro. Questi regali che vengono dall’anima per me sono veri e propri segnali luminosi sulla strada del pasto nudo, che dicono: “sei sulla strada giusta, continua di qua” :-)


Francesca – Zurigo

La (nella foto di cui sopra) forza-della-natura è arrivata (no, non a cavallo, con l’aereo) munita di valigetta arancione piena di macchine fotografiche e videocamere – c’era anche una meravigliosa lomokino – fogli formato A3 con planning dettagliatissimi e storyboard, sacchetti di tisane floreali, gambi di rabarbaro, e tipo tre chili di tavolette di cioccolata bio di tutti i tipi, forse non molto adatte al caldo che è arrivato, ma per quanto mi riguarda assolutamente perfette per affrontare alla meglio i tre giorni di lavoro libroso.


Andrea – Barcellona


Italo – Napoli

Abbiamo incontrato Emiliano che si sta occupando della parte pubblicitaria, siamo stati da Olmontano a fare qualche ripresa dell’orto e da Ercolini a fare la spesa consapevole (e a fotografare le galline, ovviamente!). Abbiamo fatto riunioni via Skype con Andrea da Barcellona (ma quant’è solare quel ragazzo?) che sta preparando la traduzione in Spagnolo, con Andrea da Sarasota che sta preparando l’ibook (che già da solo è un’impresa titanica), con mio fratello da Napoli per la consulenza fiscale, abbiamo impaginato, corretto, cucinato e fotografato, e a luglio, poco prima della partenza di Francesca per gli antipodi, ci sarà un nuovo incontro al vertice, perché nelle intenzioni della santa donna il libro dovrebbe essere bell’e stampato il 4 ottobre (e forse l’ibook anche prima).


Andrea – Sarasota

Ve l’ho detto che stiamo cercando di fare un’autoproduzione? Abbiamo girato una specie di home-video (e voi sapete quanto amo stare davanti ad una videocamera, vero? ARGH!) che Francesca sta montando in questi giorni e che metteremo su Kickstarter, una piattaforma meravigliosa che raccoglie microfinanziamenti da parte di privati, in cambio di vari bonus sul progetto che si sta facendo; ad esempio chi invia una somma si becca il libro autografato in anteprima, chi ne invia un’altra una cena consapevole con libro e ringraziamenti da tutto lo staff, e così via. Vorremmo tentare di non rivolgerci ad una casa editrice perché ci piace l’idea di muoverci dal basso, che poi è proprio la filosofia che sta alla base del pasto nudo: decrescita e piccole realtà, logiche slegate dal mercato, entusiasmo for president, follia pura, in poche parole.


Claudia – Johannesburg

In tutto questo abbiamo finalmente deciso di far funzionare la newsletter che giace senza vita da anni, e quindi sappiate che in questi giorni cominceranno ad arrivarvi periodicamente in mail gli ultimi post del pasto nudo (casomai ve ne foste perso qualcuno) molte notizie sull’alimentazione che di solito pubblico su facebook, e altre cose interessanti che riguardano la consapevolezza.

Se sopravvivo cercherò anche di inserire in home una pagina dove troverete tutto lo staff del pasto nudo (stiamo diventando tanti!!), una per i lab (che per adesso sono piccoli piccoli, al massimo di tre o quattro persone, e una proprio sul libro, dove riunirò tutte le vostre eventuali domande (voi domandate, no!!??) :-)

Torno al lavoro, che si preannuncia un’estate complicata. Prima o poi però ci riuscirò ad andare in vacanza, eh? Eh? :-/

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

20 comments

  1. MassimoT ha detto:

    ottima idea!
    da parte tua un contributo del genere, mancava.
    spero comunque in una edizione cartacea e che non costi troppo….
    in bocca al lupo!

  2. Sara (I° lab) ha detto:

    Beh, che dire… BRAVISSIMI!
    Se questa non è circolazione di energia…

    Un abbraccio!

  3. roberta cobrizo ha detto:

    Energia ed entusiasmo traspaiono anche dalle foto e dalle parole.
    Faccio il tifo per voi! ;-) Non vedo l’ora di vederlo.
    Tieni duro.

  4. Valeria ha detto:

    l’idea di kickstarter è geniale, sto meditando da tempo alcuni progetti da proporre alla piattaforma anch’io. in bocca al lupo, non vedo l’ora di vedere i frutti del vostro lavoro!

  5. Benedetta Marchi ha detto:

    Fantastico team! Non vedo l’ora di leggere il vostro libro! Sono una “discepola” del pasto nudo ormai da tempo! ^_*
    Buon lavoro!!!

  6. Loretta ha detto:

    Che dire…? Mi è venuta una voglia di partecipare, che mi sarei buttata nello schermo! Hai trasmesso un’energia e un entusiasmo meravigliosi… io mi prenoto la doppia quota, voglio cenare con il team :-)

  7. Astrofiammante ha detto:

    un bel gruppo che sprigiona energia ed entusiasmo, buon proseguimento, sicuramente il risultato vi ripagherà del lavoro….forza!!!

  8. franci e vale ha detto:

    Ma che bravi che siete!! tutte facce simpatiche e piene di entusiasmo!!! Buon lavoro….noi rimaniamo in attesa!

  9. claudia ha detto:

    @Loretta: stavo giusto pensando che per cenare con tutto il team ci sta giusto giusto un giretto del globo ;-))

  10. jennifer ha detto:

    Non vedo l’oraaaaaaaaaaaaaa :-)
    Bravissimi tutti ;-)

  11. Silvia N. ha detto:

    Izn, CHE MERAVIGLIOSO PROGETTO! Certo mooooolto impegnativo, ma con grandi soddisfazioni sia strada facendo, che dopo!!! Un libro pieno di energia, vitale e vibrante: è garantito!!!!
    Per “la revisione testi” io ci sono: fammi sapere!
    Buon lavoro!
    Silvia N.

  12. Loretta ha detto:

    @claudia: a riprova che i miei neuroni sono ormai dispersi… ho unito la cena consapevole con i ringraziamenti dello staff e ne è uscita una cena con lo staff… vabbè va… facciamo finta che è tutto a posto!!!

  13. marjanne ha detto:

    Inboccallupo!
    ;)

  14. Gloria ha detto:

    Che dire? Noi lo aspettiamo con ansia, in bocca al lupo e buon lavoro!

  15. Rosella ha detto:

    Se tanto mi dà tanto, sarà una cosa bellissima. In anticipo, grazie del vostro impegno!
    Rosella

  16. Armando&Valentina ha detto:

    Siamo lusingati!!!! Spacca tutto come sempreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  17. Eleonora ha detto:

    E’ tutto così meraviglioso! Proprio un bel progetto :) e mi piace che pensiate in grande, nonostante partiate dal “basso”!
    Forza, avanti così!
    tanti pensieri positivi da una sostenitrice che non vedo l’ora di avere tra le mani il frutto di tanto impegno su diversi fusi :D

  18. mariaclaudia ha detto:

    leggendoti mi viene in mente l’intelligenza ecologica di cui parla Goleman nel libro che sto leggendo: una consapevolezza che si costruisce sulla bse degli sforzi di varie persone, con esperienze e teste diverse. Io cercherò l’ebook perchè per ridurre l’impatto del mio amore per i libri, mi sto lanciando sulla tecnologia quando non si tratta di libri in cui le foto hanno una parte preponderante, come nei libri d’arte o di fotografia

  19. claudia ha detto:

    @Mariaclaudia: ehm…benissimo l´ebook…ma qui le foto hanno una parte importantissima! Ti si chiesta perché non scrivo nulla da Johannesburg? Eh, fin che Izn non puó venire a fare le foto….uaahahahahahah!

  20. mariaclaudia ha detto:

    @ Claudia: poi potete poi venir a trovarmi qui in Mozambico ! ok, allora ebook se il libro esce che sono qui perchè in Italia non ci torno spesso ed aspettare è lunga

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito