Otto considerazioni sulla dieta

Chi non è stato mai a dieta alzi la mano!! Che cosa associate a questa “terribile” parola? Tristezza, sofferenza, sacrificio, rinuncia, volontà debole, conta di calorie, visite di controllo e la bilancia quotidiana? A 18 anni conoscevo a memoria le calorie di ogni cibo: avevo una di quelle stupide tabelle che regalano ovunque.

Vivevo già da sola (in Germania si esce di casa appena finite le scuole…) in una micro stanza in soffitta con tanto di microangolo di cottura (2 piastre elettriche). Vi risparmio la descrizione dei miei tristi piatti quotidiani, che del resto mi lasciavano con il medesimo peso e la medesima frustrazione.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.
Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato sul sito è semplicemente Nome e Cognome) e la password che ti abbiamo inviato con la tessera.
Se selezioni l’opzione “Ricordati di me” dovrai farlo solo la prima volta.

» Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito