Peperoni ripieni di quinoa e zucchine

Vabbeh su ve li posto ‘sti peperoni al forno, sono troppo appetitosi e non ve li potete perdere. Al massimo cuoceteli di sera con le finestre aperte e il ventilatore puntato addosso (che come tutti sanno fa benissimo alla salute) o aspettate lunedì, che pare, si mormora, si dice, che *forse* pioverà (non garantisco verità) :-)

peperoni ripieni ricetta

Comunque vi assicuro sono buonerrimi e che vale veramente la pena di soffrire un pochino per assaggiarli. Li potete preparare anche tranquillamente con il riso, ma con la quinoa, ve lo dico, hanno tutto un altro perché. Sarà che io quei semini li adoro almeno quanto non sopporto il miglio (come consistenza, il sapore non è malaccio).

peperoni ripieni ingredienti

Intanto la quinoa non è un cereale, ma una chenopodiacea (stessa specie degli spinaci, per dire); la pianta sembra un po’ una pannocchietta. È totalmente senza glutine, ha un sacco di proteine e ha un buonissimo sapore vagamente nocciolato. L’unico neo è che la pianta di quinoa non vive molto bene al caldo e all’umido, tanto è vero che è originaria delle Ande :-P
Da noi a quanto pare potrebbe crescere un po’ meglio la varietà Alba; io prendo la Quinoa Real al bio ma costa un’enormità (sigh). Ma lo trovo un produttore o un importatore di Quinoa bio seria, eh. Ah, se lo trovo >:-(

La ricetta l’ho trovata come al solito in uno dei miei bighellonamenti sulla rete su questo bellissimo blog vegetariano di Sacramento; lei è carinissima e molto in linea con il mio/nostro/pastonudista pensiero, almeno a quanto mi sembra di leggere dalle sue stesse parole: “I also hate the weight debate. For a long time I was overweight and with diet and exercise, I got myself down to a reasonable weight. However, thanks to college, grad school, and relationships- my weight has slowly creeped back up. But, I’m determined not to count calories. I exercise regularly and eat what I want. I try not to be obsessive about it – there’s just no point.”

peperoni ripieni ricetta vegetariana

Sono veramente semplicissimi da fare, ottimi caldi ma anche tiepidi (freddi secondo me vanno bene solo se non mettete la mozzarella) e vi permettono di dare una botta a quelle zucchine rimaste a languire in frigo (quest’anno zucchine come se piovesse, avete notato?)e nel caso anche alla quinoa che magari avete cotto un paio di giorni fa; non so perché ma io ne cuocio sempre più di quella che mi serve. Mai imparato dagli errori in vita mia, ehm o.O

peperoni ricetta veg

Last but not least, è anche un piatto molto bello da servire per una cena estiva con gli amici del cuore (soprattutto se vegetariani!); non si tratta dei soliti peperoni ripieni pesantoni, perché il ripieno rimane fresco e un po’ slegato, da provare e riprovare in tutte le versioni che vi vengono in mente.

Nella sua ricetta Ella (non nel senso di pronome soggetto di terza persona, si chiama proprio così l’autrice del blog) spiega che al posto dei pomodori si può usare anche della salsa di pomodoro cotta; io ho provato tutte e due le versioni e secondo me quella con i pomodori crudi spacca (come sono moderna eh?). Sarà che amo gli ortaggi crudi molto più di quelli cotti, e poi il passaggio in forno comunque un po’ li appassisce, insomma voi sperimentate come al solito, che ve lo dico a fare :-)

Ingredienti:
2 peperoni
150 grammi di quinoa real cotta
150 grammi di zucchine
80 grammi di pomodoro ben maturo
1 spicchio d’aglio grandino
60 grammi di parmigiano reggiano
1 mozzarella felice
1 bel mazzo grande di basilico fresco
qualche rametto di timo
pepe nero in grani
30 grammi di olio extravergine d’oliva
sale marino integrale

Per prima cosa preriscaldate il forno in modalità grill a 220°C (vabbeh su è il grill non è caldo come il forno serio). Tritate grossolanamente le zucchine, tagliate i pomodori a dadini piccolissimi, tritate finemente l’aglio e mettete tutto da parte; tagliate a dadi la mozzarella e mettetela a scolare il liquido in un colino (outing: io alla fine il siero che esce lo bevo avidamente, è una delle cose che più adoro della mozzarella).

Lavate e asciugate i peperoni e metteteli sull’alluminio o su una teglia bassissima (io uso la mia meravigliosa teglia di ferro per la pizza) e poi posizionateli sul piano più alto, sùbito sotto il grill.

I peperoni devono diventare appena un po’ morbidi e cominciare a scurirsi; voi ruotateli come se non ci fosse un domani, dovrebbero bastare due o tre minuti.

Raggiunto il vostro diabolico scopo, spegnete il forno e tirateli fuori, lasciandoli raffreddare qualche minuto. Quando diventano abbastanza tiepidi da riuscire a maneggiarli, dovete tagliarli esattamente a metà, compreso il peduncolo, e rimuovere i semi (Ella non li toglie, questa è una variante mia, non li amo sotto i denti). È l’unica cosa che può sembrare non semplicissima di questa ricetta, ed è abbastanza importante perché il peperone si mantenga integro e non lasci colare il ripieno dappertutto. Se avete cotto lasciato troppo tempo i peperoni sotto il grill probabilmente non vi riuscirà, voi fregatevene e continuate lo stesso con il resto delle istruzioni come se nulla fosse successo (metodo izn sperimentatissimo).

Ri-preriscaldate il forno, stavolta modalità ventilata, a 200°C; intanto che raggiunge la temperatura, mescolate in una ciotola grandina la quinoa, le zucchine, i pomodori, l’aglio, le foglie di basilico strappato con le dita, le foglioline del timo fresco, la metà della mozzarella, una bella presa di sale, una macinata abbondante di pepe (se ce lo volete), e olio quanto ve ne piace (Ella non lo mette, ma senza il ripieno non ha sapore secondo me).

Sdraiate i 4 semi-peperoni sulla schiena nella vostra teglia un po’ oliata, riempiteli abbondantemente con il ripieno e sbatteteli in forno. Dopo una decina di minuti aggiungete la seconda metà della mozzarella e aspettate che si sciolga e colori un po’ (ancora altri dieci/quindici minuti nel mio forno che è un moscio terribile).

E buon appetito colorato, estivo e buonissimo :-)

Ti è piaciuto l’articolo? Fai una donazione per sostenere il pasto nudo!

 

4 comments

  1. Valentina @Hortus ha detto:

    Si vabbé, li ho fatti anche io settimana scorsa (versione vegan) ma accendere il forno per questi vale la pena, suvvia :P Riempire le verdure é uno dei modi migliori per usare la quinoa, secondo me…si presta benissimo alle ricette mediterranee :D
    E si, Ella é una forza!

  2. cleofe ha detto:

    Eccomi ……chi non muore… si risente♎ ciao bella …ah i peperoni ..
    .ottimi direi..

  3. Marcolino ha detto:

    Ciao, volevo ringraziarti per questa sfiziosa ricetta. Io al posto della mozzarella ho messo dei pezzetti di formaggio e sopra parmigiano: veramente gustosi!
    Davvero non credevo che la quinoa prendesse quel bel sapore in forno

  4. Cece ha detto:

    Buonissimi davvero! Grazie

Lascia un commento

Name*

email* (non verrà pubblicata)

Sito